Pattinando tra le onde a bordo del Mariner of the Seas: la commozione della Kostner per le alluvioni che hanno colpito la Liguria - Genova 24

Pattinando tra le onde a bordo del Mariner of the Seas: la commozione della Kostner per le alluvioni che hanno colpito la Liguria

Genova. Con in pattini fra le onde. I pattini sono quelli della campionessa del mondo Carolina Kostner e il mare è quello compreso tra il Lazio e la Liguria.

Lo spettacolo, singolare e suggestivo, è andato in scena sulla Mariner of the Seas, 130 mila tonnellate di stazza targate Royal Caribbean, dove trova spazio l'”algida” struttura e dove Carolina Kostner si sente praticamente a casa.

“E’ sempre bello tornare qui – dice la campionessa del mondo, madrina per tutto il 2012 del gruppo crocieristico leader a livello mondiale – La prima volta che sono salita a bordo ho voluto subito fare una foto con i pattini addosso e il mare sullo sfondo perché avevo paura che i miei amici non mi credessero. Pattinare sul mare è emozionante. Il mare per me è relax e, quando sono qui, posso finalmente tenere lontano lo stress”.

Carolina ha volteggiato sui pattini in direzione Genova, a bordo della nave partita da Civitavecchia. Una meta sconosciuta per lei, che ammette di conoscere pochissimo la nostra regione e di non aver mai visitato il capoluogo ligure. “Sono stata solo una volta in Liguria: precisamente a Monterosso, per sette giorni. Quando ho saputo dell’alluvione che ha devastato quei luoghi e ho visto le immagini in tv mi si è stretto il cuore. Sono rimasta in contatto con i proprietari della locanda in cui ho soggiornato e che spesso mi mandano cartoline e mi danno notizie di sé”.

“Nei miei progetti c’è quello di visitare Genova e altre cittadine di mare, anche perché tutti mi dicono che la vostra regione sia così bella. Ma tutta l’Italia è bella e, impegni lavorativi permettendo, vorrei percorrerla da Nord a Sud. Peccato che manchi sempre il tempo” aggiunge la stella del pattinaggio su ghiaccio, che parla anche del suo Paese e delle difficoltà incontrate dai giovani, alle prese con la crisi e la mancanza di prospettive.

“A loro dico che conviene avere il coraggio di seguire la propria strada anche se non si vedono subito i risultati: vale la pena inseguire i propri sogni con passione e impegno” conclude la regina dei ghiacci.