Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, l’Italia travolge il Brasile ed è in semifinale di World League: tripletta di Felugo

Recco. L’Italia vola in semifinale di World League. Nelle superfinal di Almaty il “settebello” batte 14 – 1 il Brasile e domani affronterà alle 18,15 locali la Spagna che ha sconfitto la Cina per 11 – 1.

Le triplette di Giorgetti, Rizzo e Felugo hanno permesso agli azzurri di travolgere i sudamericani. Italia meglio in superiorità numerica con il 75% delle realizzazioni. Nell’altro quarto di finale gli Stati Uniti hanno battuto l’Australia 7 – 5 e giocheranno in semifinale contro la Croazia di Rudic che ha sconfitto il Kazakhstan per 13 – 6.

Gli italiani partono con la novità Pastorino in porta (esclusi Gitto e Figari), che difenderà per tutta la partita. Subito una doppietta di Felugo che sfrutta due buoni varchi da fuori. L’Italia difende con ordine e stoppa le iniziative avverarsarie e Deserti sfrutta la prima superiorità numerica da sotto, per il 3 a 0. Il parziale si conclude con due extraplayers falliti da Rizzo e Gallo.

Rizzo apre con una bomba da fuori il secondo tempo, cui fa seguito Giorgetti per il 5 – 0. Nel frattempo si fanno vivi i verdeoro con il capitano Silva che colpisce la traversa, tirando dal lato. Giorgetti ha la mano calda e realizza il 6 – 0 insaccando da quattro. A metà tempo il primo goal brasiliano: fallo grave di Perez, e Franco è bravo da fuori a metter dentro.

Figlioli trasforma la terza superiorità su cinque tentativi, mentre Premus conquista il rigore che Rizzo trasforma alla destra del portiere sudamericano, per il + 8 di metà terzo quarto. La difesa azzurra è sempre alta e i brasiliani soffrono il pressing, senza riuscire ad avvicinare la porta. Giorgetti galleggia bene sia da posizione 3 che da 4 e insacca la tripletta del 10 – 1. Pastorino compie due buoni inteventi su Correa e Franco e mantiene inviolata la sua porta nel terzo parziale.

Nell’ultimo tempo prima Felugo da fuori, poi due reti in superiorità di Presciutti e Figlioli e uno in controfuga di Rizzo fissano il risultato sul 14 – 1.

“Mi è piaciuto l’approccio alla gara – dichiara Campagna -. Potevamo sottovalutare l’avversario. E’ ovvio che siamo meno brillanti del solito e dobbiamo esser concentrati per vincere queste partite. In attacco ci stiamo muovendo meglio, e comunque le quattordici reti sono un buon bottino. Contro la Spagna dovremo aumentare la qualità di gioco per scardinare la loro difesa. I spagnoli giocano bene sia a zona sia ad M. Sarà fondamentalmente disputare una partita tatticamente molto diligente. Siamo migliorati anche nell’esecuzione dell’uomo in più su cui stiamo lavorando in questi gorni”.

Il tabellino:
Italia – Brasile 14 – 1
(Parziali: 3 – 0, 4 – 1, 3 – 0, 4 – 0)
Italia: Tempesti, Perez, Rizzo 3, Figlioli 2, Giorgetti 3, Felugo 3, Marcz, Gallo 1, Presciutti 1, Fiorentini, Premus, Deserti 1, Pastorino. All. Campagna.
Brasile: Bezerra, Lima, Miranda, Coutinho, Queiroz, Gomes, Crivella, Silva, Rocha, Franco 1, Guimaraes, Correa, Antonelli. All. Carvalho.
Arbitri: Ni Shi Wei (Cin) e Flahive (Aus).
Note: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche 5 su 7 più un rigore segnato per l’Italia, 1 su 2 per il Brasile.