Maturità al via, sui banchi 5 mila studenti genovesi: oggi il tema, domani la seconda prova - Genova 24

Maturità al via, sui banchi 5 mila studenti genovesi: oggi il tema, domani la seconda prova

maturità

Genova. Sono quasi 5 mila gli studenti genovesi che stamattina affrontano il primo scoglio dell’esame di Maturità 2012: il tema di italiano. Una prova sempre molto temuta, forse perché è proprio la prima e perché segna solo l’inizio di un duro periodo di stress e studio che per alcuni durerà fino a luglio inoltrato.

L’esame di quest’anno, inoltre, segna una svolta perché è il primo dell’era digitale, argomento caldo degli ultimi giorni. I plichi informatici, infatti, sono protetti da due chiavi di accesso: una privata già in possesso dei dirigenti scolastici e una pubblica, resa nota solo mezz’ora prima delle prove. Ma nonostante tutto moltissime tracce sono state indicate online e solo oggi si potrà capire se il nuovo sistema sia davvero a prova di hacker.

Dopo la fatica del tema, domani sarà la volta della seconda prova scritta, ovvero greco per il liceo classico; matematica per lo scientifico; lingua straniera per il linguistico; pedagogia per il pedagogico; figura disegnata per l’artistico. Per l’istituto tecnico commerciale (ragionieri): economia aziendale; per l’istituto tecnico per geometri: Topografia; per l’istituto tecnico per il turismo: Lingua straniera; per l’istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione: Alimenti e alimentazione; per l’istituto professionale per i servizi sociali: Psicologia generale e applicata; per l’istituto professionale per tecnico delle industrie meccaniche: Tecnica della produzione e laboratorio.

Per il settore artistico (licei e istituti d’arte) la materia di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (Architettura, Ceramica, Mosaico, Marmo, Oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni. Il decreto individua, inoltre, le materie affidate ai membri esterni. La scelta di queste materie ha seguito, laddove si è rivelato opportuno, il criterio della rotazione delle discipline.

Poi sarà la volta degli orali, lo scoglio più temuto dai ragazzi, perché effettivamente non è facile trovarsi da soli davanti a un’intera commissione pronta a giudicare. Sarà molto importante arrivare riposati all’esame e per questo potrà essere utile anche la dieta antistress messa a punto da Coldiretti, che raccomanda di evitare sostanze eccitanti (come il caffè, al quale ricorre quasi uno studente su tre, e il te, irrinunciabile per circa uno studente su sei), mentre lancia il via libera invece a piatti a base di pasta, riso, frutta e verdura, uova bollite e latte caldo.

Tra cibi out le patatine fritte in sacchetto, cioccolato e cacao, salatini e alimenti in scatola. Semaforo verde, invece, per formaggi freschi e yogurt, frutta, dolci e latte caldo. Fondamentale anche riposare bene, facendo attenzione all’alimentazione, cioè evitando sia il digiuno che gli eccessi.