Liguria, le città del fuoco nascono anche sul web: una cultura centenaria tra fuochi d'artificio e mortaretti - Genova 24

Liguria, le città del fuoco nascono anche sul web: una cultura centenaria tra fuochi d’artificio e mortaretti

fuochi artificio

Liguria. Al via una nuova iniziativa della Regione Liguria per valorizzare ancora di più il turismo. Nascono anche sul web le città del fuoco: l’iniziativa è stata realizzata dalla Regione con l’agenzia di promozione turistica “In Liguria” per valorizzare le feste popolari del territorio che hanno nell’elemento “fuoco” il cuore e la passione delle antiche tradizioni, dalle antiche sparate di “mortaretti” liguri fin, ai grandi spettacoli pirotecnici.

Dopo un censimento sul territorio fra le località interessate – al momento le adesioni sono una ottantina – tutti gli appuntamenti sono stati inseriti nel portale web regionale del Turismo. Tra i prossimi appuntamenti in calendario, lo spettacolo pirotecnico del 24 giugno per San Giovanni Battista, a Cicagna in Val Fontanabuona. Fuochi d’artificio di San Pietro a Genova e, sabato 23 giugno, il falò di San Giovanni a Imperia, sul molo lungo di Oneglia.

A Imperia fuochi artificiali domenica 24 giugno, quindi notti di fuoco a Rapallo, dall’ 1 al 3 luglio nel centro del Tigullio in onore della Madonna di Montallegro. Decine di migliaia di bombe e fumi multicolori sparati di giorno e di notte dalle chiatte in mare e da terra.