Quantcast

Liguria, farmaci a base di cannabinoidi: audizioni per la proposta di legge Sel e Fds

Regione. Questa mattina i consiglieri Matteo Rossi, capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà, Alessandro Benzi, capogruppo di Federazione della Sinistra e Giacomo Conti, Federazione della Sinistra, hanno presentato in Commissione la proposta di legge per l’approvazione dei farmaci e della preparazioni galeniche a basi di cannabinoidi a fini terapeutici.

Favorevoli all’erogazione dei medicinali a base di cannabinoidi anche il Dott. Grattarola, direttore U.O. anestesia e rianimazione IRCCSA, (Azienda ospedaliera San Martino), e il Proff. Herniquet, presidente Associazione Ghirotti Genova, cha hanno partecipato alla III Commissione di questa mattina. Positiva anche la risposta dell’assessore alla Salute, Claudio Montaldo.

“Visto l’atteggiamento positivo dell’ Assessore Montaldo – dice Rossi – mi auguro che la legge venga approvata e resa efficace il prima possibile”.

La proposta, già in vigore a livello nazionale e da approvare in ogni singola Regione, prevede di inserire i farmaci a base di cannabonidi, (utili per la cura palliativa del dolore e per la sclerosi multipla, per lenire gli effetti collaterali dovuti alla chemioterapia e per molte altre forma di disabilità fisica e mentale) all’interno del servizio regionale sanitario e renderli, così, accessibili economicamente a tutti i pazienti che ne necessitano.

L’utilizzo dei farmaci a base di cannabinoidi è già diffuso in molti Paesi al mondo tra i quali Stati Uniti d’America e Canada. “È importante che l’Italia colmi il ritardo accumulato e che le Regioni si dotino di specifiche leggi per la distribuzione dei farmaci a base di cannabinoidi –afferma Rossi – Il Dott. Grattarola ha anche consigliato la sperimentazione della cannabis attiva per comparare gli effetti a quelli della cannabis sintetica”.