Interventi a favore della natalità, maggioranza boccia mozione Pdl: "Inemendabile, potenziare i consultori" - Genova 24

Interventi a favore della natalità, maggioranza boccia mozione Pdl: “Inemendabile, potenziare i consultori”

rossi conti benzi

Regione. I consiglieri regionali Matteo Rossi (capogruppo Sinistra Ecologia e Libertà),Giacomo Conti, (Federazione della Sinistra) e Alessandro Benzi (capogruppo Federazione della Sinistra), durante la Riunione di maggioranza hanno contrastato la mozione dell’Pdl “interventi a favore della natalità”, definita “inemendabile”.

“L’obiettivo dichiarato nella mozione è il sostegno alla natalità – afferma Rossi – ma l’unica vera proposta è l’erogazione di un contributo di 300 euro mensili per il primo anno alle madri che scelgono di tenere il bambino.
Questa mozione non porta a nulla è solamente un attacco alla legge che tutela il diritto all’interruzione di gravidanza, ovvero la 194. Non saranno 300 euro al mese a cambiare la condizione economica delle madri che hanno a carico un figlio”, conclude Rossi.

Rossi, Conti, e Benzi insieme ai consiglieri dell’Idv, hanno proposto di potenziare con adeguate risorse economiche i consultori familiari, implementare gli sportelli per i giovani e avviare una massiccia campagna di informazione sulla contraccezione nelle scuole, considerato che il numero delle minorenni che ricorrono all’interruzione di gravidanza è in aumento.

“Bisogna potenziare l’informazione sui metodi contraccettivi nelle scuole – ha detto Conti – nello stesso tempo il diritto di interruzione di gravidanza deve essere garantito anche dalla sanità pubblica. La 194 è oggi inapplicata, in moltissime strutture pubbliche più dell’80% dei medici sono obbiettori di coscienza”.