Genova, Putti (5 Stelle): "Sull'Imu serve una clamorosa protesta dei Comuni a Roma" - Genova 24
Economia

Genova, Putti (5 Stelle): “Sull’Imu serve una clamorosa protesta dei Comuni a Roma”

paolo putti

Genova. Molte forze politiche si sono già sollevate contro le decisioni prese dalla giunta Doria in merito all’Imu. Il Movimento 5 Stelle, dal canto suo, sta valutando con prudenza. “Sull’imu per ora non abbiamo fatto ancora una valutazione. Quello che è chiaro è che prima di mettere le mani nelle tasche di cittadini, bisogna essere sicuri che questa sia l’unica strada percorribile – dichiara Paolo Putti –  Quindi stiamo valutando attentamente il bilancio per vedere se non ci siano strade alternative”.

Una strada alternativa, intanto, secondo Putti c’è a priori. “La porterò con forza nella sala consigliare perché credo che i Comuni rispetto a questo governo debbano farsi sentire fortemente e l’Anci deve fare più di quello che ha fatto fino ad ora – prosegue – inviterò gli altri rappresentati del consiglio comunale a fare più di quello che si è fatto finora perché anche Musso, che dice che l’imu non va aumentata, o Paladini che dice la stessa cosa, sono dispobibili a venire davanti a Montecitorio a fare delle proteste forti per impedire che i Comuni che chiedevano la reintroduzione dell’ici per finanziare i servizi, ora si ritrovino un governo che ha messo la stessa gabella , ma si tiene lui le risorse”.

In definitiva i Comuni si ritrovano senza soldi nelle tasche dei cittadini e senza servizi perché non hanno i soldi per erogarli. “Mi sembra un rapporto non sostenibile quello attuale tra l’ente centrale e gli enti locali. Ma musso e paladini sono disponibili a venire con me a legarsi davanti a Montecitorio oppure parlano solo per cercare dei posticini all’interno delle maggioranze?”, conclude Putti, attendendo presumibilimente una risposta.