Genova, punkabbestia rapinarono studenti: un arresto e tre denunce - Genova 24
Cronaca

Genova, punkabbestia rapinarono studenti: un arresto e tre denunce

Vicolo, centro storico

Genova. Si è conclusa con tre denunce e un arresto l’operazione di polizia portata avanti dalla squadra investigativa del Commissariato centro, nata a seguito di una denuncia per aggressione e rapina sporta da due ragazzi italiani del levante ligure.

Nella denuncia i ragazzi avevano raccontato di essere stati avvicinati, durante una serata trascorsa all’interno del centro storico genovese, da due ragazze che, con la scusa di offrire la loro compagnia, gli avevano fatto rallentare l’andatura permettendo ai due complici maschili di avvicinarsi.

Una volta raggiunto un vicolo appartato, i ragazzi hanno però visto sopraggiungere i complici delle due ragazze con due cani di grossa taglia. Intuendo cosa stava accadendo i due studenti avevano tentato di fuggire: uno dei due raggiunto e morso da uno dei due cani riusciva in qualche modo a divincolarsi ed a fuggire mentre il suo amico veniva raggiunto e percosso con calci, pugni e con la parte metallica del guinzaglio del cane. Una volta a terra, ferito, veniva rapinato del cellulare e di 50 euro.

La polizia acquisendo ed analizzando, immediatamente, i filmati a disposizione è riuscita a ricostruire tutta la dinamica dei fatti. I quattro “punkbestia”, due uomini senza fissa dimora e due donne con regolare residenza a Genova, delle quali una diplomata educatrice e proveniente da una famiglia della borghesia genovese, sono tutti dediti all’uso di alcol e droghe e sono soliti trascorrere le giornate “vagabondando” all’interno del centro storico cittadino sostentandosi con attività delittuose.

Uno di loro, in particolare, privo di fissa dimora nel capoluogo, aveva anche a suo carico un ordine di custodia cautelare emesso dal GIP di Savona per una rapina perpetrata ad Alassio a danno di una minorenne. L’uomo è stato arrestato, mentre gli altri tre sono stati denunciati a piede libero.