Genoa-Siena, raffica di arresti all'alba: in manette anche due capi ultrà della Brigata Speloncia - Genova 24
Cronaca

Genoa-Siena, raffica di arresti all’alba: in manette anche due capi ultrà della Brigata Speloncia

macchina

Genova. Stamattina alle prime luci dell’alba è stata eseguita una raffica di arresti tra i tifosi genoani per l’interruzione della partita Genoa-Siena, avvenuta il 22 aprile scorso allo stadio Ferraris di Genova. L’ordinanza di custodia cautelare è stata chiesta dal pm Biagio Mazzeo e concessa dal gip genovese e sono finiti in manette una dozzina di leader ultrà.

Tra gli arrestati spiccano i capi della Brigata Speloncia, Mario De Montis e Fabrizio Fileni, che scavalcarono le recinzioni dello stadio e trattarono con i calciatori. Agli ultrà vengono contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata alla resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata. Gli ordini di arresto, in parte in carcere e in parte ai domiciliari, sono stati notificati stamani all’alba da uomini della Digos di Genova.