Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Europei, finalissima Italia-Spagna: nel genovese maxischermi e videoproiettori, ogni occasione è buona per seguire gli Azzurri

Più informazioni su

Genova. Sale la febbre per la finalissima di Euro 2012, che domenica sera vedrà l’Italia di Prandelli giocarsi il tutto per tutto contro la Spagna campione del mondo. Per il fischio di inizio delle 20.45 ognuno dovrà essere già pronto in postazione, e se è vero il detto “squadra che vince non si cambia”, è facile immaginare che la scaramanzia dei luoghi vincerà anche sulla finalissima.

Resta l’appuntamento ormai consolidato con il maxischermo al Porto Antico a Calata Gadda (che sia domenica scorsa, in occasione dello spettacolo pirotecnico per i festeggiamenti dei 20 anni di Porto Antico e Palazzo Ducale, sia nella semifinale di giovedì ha evidentemente portato bene agli Azzurri), per cui però sarà indispensabile arrivare in tempo utile date le migliaia di persone attese. Ma i maxischermi fioriscono ovunque si possa: pochi i Comuni che li allestiscono autonomamente, ma molti i privati che dotano esercizi commerciali e stabilimenti balneari di telvisori sui quali poter assistere alla finalissima. Alla Sportiva Sturla, per esempio, dopo la premiazione del 9° Torneo del Mare-Trofeo Panarello, tutti seduti a guardare l’Italia a picco sul mare. Alla sagra del Raviolo di Borgo Fornari, uscita Busalla in direzione Ronco Scrivia, gli organizzatori hanno predisposto lo schermo per guardare la partita al fresco.

Alla festa Democratica di Sampierdarena i militanti Pd si sono attrezzati: dopo il successo a sorpresa in occasione della semifinale, anche domenica sera sarà allestito un videoproiettore per seguire il big match dell’Italia contro la Spagna, tra uno spaghetto allo scoglio e una sangria.

E poco importa se le quote Snai danno per favorite le “Furie Rosse” iberiche, l’Italia di Prandelli, dopo la partita contro la Germania, ha già gettato il cuore oltre l’ostacolo. I genovesi, spesso tacciati come freddi, sognano un nuovo bagno nella fontana di via XX Settembre. In caso di festeggiamenti la Questura di Genova ha predisposto servizi di riserva pronto impiego, mobili quindi su tutto il perimetro cittadino, per la serata e la nottata.