Direttiva Bolkenstein, nulla di fatto nella riunione odierna a Bruxelles - Genova 24
Economia

Direttiva Bolkenstein, nulla di fatto nella riunione odierna a Bruxelles

Sindacato balneari

Si è conclusa a Bruxelles l’audizione al Parlamento Europeo tra le Associazioni nazionali delle Imprese Balneari e i Funzionari della Commissione per il Mercato Interno e i Servizi. Oggetto della riunione la richiesta di deroga alla Direttiva Bolkestein.

Il Presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza, delegato nazionale U.P.I. per il demanio marittimo, ha dichiarato: “L’incontro di oggi alla presenza della Commissione europea è stato molto importante soprattutto a livello informativo. Tuttavia non sono affatto soddisfatto delle risposte che abbiamo ricevuto, in particolar modo a domanda precisa se sia possibile ottenere una deroga alla Direttiva Bolkestein la risposta è stata negativa e cosa ancora più grave, questo diniego sembra condiviso dal Governo Italiano. Viene quindi inevitabilmente da pensare che la causa dei Balneari non sia mai stata adeguatamente supportata da un’efficace azione politica del nostro Governo.”

“Quello che abbiamo appreso durante l’audizione- prosegue Vaccarezza – ci motiva ancora di più nel portare avanti la nostra battaglia consapevoli che solo uniti, come lo siamo stati oggi, possiamo essere ascoltati dal Governo. Il Governo Italiano ha il dovere di porre la giusta attenzione ad una causa che riguarda migliaia di imprese, migliaia di famiglie e noi abbiamo l’obbligo di far sentire queste voci.”

Il prossimo 26 giugno ci sarà a Roma un Tavolo tra Regioni, Province e Comuni: “da questo si ripartirà per il confronto con il nostro Governo che non potrà più chiudere gli occhi su una realtà che rappresenta una risorsa economica, turistica e culturale peculiare e identificativa del nostro Paese.” conclude Vaccarezza