Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Balla Coi Cinghiali: sì all’edizione 2013, dopo un anno di stop tornerà la kermesse più famosa dell’estate

Bardineto. C’è ottimismo per l’edizione 2013 di Balla Coi Cinghiali, kermesse musical-eno-gastronomica che ogni anno attira giovani e non da tutta la Liguria. Dopo l’annullamento della rassegna che si sarebbe dovuta tenere il prossimo agosto, le certezze e le conferme emergono dal vertice che si è svolto oggi in Regione alla presenza dell’assessore al turismo Angelo Berlangieri, del sindaco di Bardineto Franca Mattiauda, del suo vice Massimiliano Ferraro, del vicepresidente provinciale Luigi Bussalai e della delegazione dell’associazione che organizza l’evento, guidata dal presidente Roberto Franchelli e dal vice Simone Marcenaro.

Agevolazioni burocratiche, supporto logistico e aiuti per ammortizzare i costi sino a 140 mila euro: queste in sostanza le richieste dei promotori della kermesse musical-eno-gastronomica. Dalle istituzioni è arrivato il disco verde, con l’impegno ad un aiuto concreto per mantenere l’appuntamento in Valbormida, con il suo richiamo di 70 mila visitatori e l’inequivocabile impatto promozionale per il territorio, che viene proiettato sulla scena nazionale.

Tra riduzione di costi o finanziamenti, tolti eventuali sponsor, si riuscirebbero ad ammorbidire i costi che ultimamente si sono rivelati ostativi a causa dell’ingigantirsi della manifestazione: in particolare i costi di primo soccorso, di sicurezza viaria, di personale per la gestione della viabilità, di conformità e di altri obblighi normativi. Tra un mese è previsto un nuovo vertice istituzionale. Ma già da oggi sembrano sicure le agevolazioni logistiche e burocratiche che consentirebbero la sostenibilità organizzativa.

“Siamo ottimisti al 99 per cento – commenta il sindaco di Bardineto, Franca Mattiauda – Balla Coi Cinghiali è una manifestazione importante per le attività e la visibilità del territorio. Non avere questa rassegna significherebbe una grave perdita. La nostra Pro Loco si darà più da fare per quest’anno. Per BCC l’arrivederci è al prossimo anno”.

L’assessore regionale Angelo Berlangieri rassicura: “Si procede, bene e con un lavoro convinto e condiviso. Il Comune ha già contattato i proprietari dei terreni con una richiesta di impegno triennale a disposizione dell’evento. Gli organizzatori hanno già fatto un ottimo lavoro sulle necessità logistiche e funzionali. La Provincia ci sta dando una mano”.

“Tra circa un mese faremo un nuovo incontro per arrivare poi ad ottobre, con una riunione in Prefettura per la sicurezza, e chiudere la programmazione. Stiamo ragionando sul profilo finanziario, ma sembra tutto fattibile. L’organizzazione chiede aiuto e partecipazione sulla logistica e sullo snellimento burocratico; le istituzioni daranno il loro sostegno” conclude Berlangieri.

Il presidente dell’associazione, Roberto Franchelli, è altrettanto ottimista: “Ringraziamo per la solidarietà e la vicinanza espressa dai tanti fans. Abbiamo preso una decisione seria, nell’annullare l’appuntamento di quest’anno, per ripartire più forti, concreti e organizzati. Non siamo interessati a svendere il legame del territorio; lo dice anche il nostro statuto: siamo per la promozione del territorio. Da dieci anni continuiamo a farlo. Siamo partiti in tre per scherzo, ora siamo tantissimi e con l’obiettivo di stare insieme”.

“Abbiamo posto le basi per il budget dell’edizione 2013 – riferisce il vice Simone Marcenaro – Con la sinergia delle varie istituzioni è possibile abbattare i costi che abbiamo individuato. Siamo abbastanza ottimisti, lo siamo ancora di più rispetto all’incontro precedente, e siamo determinati a proseguire come ci eravamo preposti di fare. I costi da abbattere sono relativi alla compatibilità di strutture e aree, alla sicurezza, al personale che deve intervenire per garantire la viabilità… tutti quegli aspetti su cui le istituzioni possono dare un grande contributo come persone e know how tecnico”.

“Balla Coi Cinghiali ha la fortuna e l’abilità di precorrere i tempi, riconoscendo gli artisti che poi sono capaci di esplodere. E’ una manifestazione trend setter, lo sarà ancora di più. Abbiamo già assi nella manica pronti per il 2013. BCC nel 2013 ci sarà e a Bardineto” conclude Marcenaro.