Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alluvione, via alla demolizione del palazzo di via Giotto, Doria: “Gli uffici hanno predisposto un vasto piano di interventi”

Più informazioni su

Genova. Dalla demolizione del palazzo di via Giotto ad altri interventi su tutto il territorio: il Comune si sta dando da fare per mettere in sicurezza il territorio. Lo ha dichiarato il sindaco Marco Doria a margine della cerimonia di consegna della cifra raccolta dai lavoratori in favore delle persone e delle realtà colpite dell’alluvione.

Un gesto importante, come ha sottolineato il primo cittadino. “Ringrazio chi ha contribuito e le organizzazioni sindacali che hanno promosso questa raccolta fondi. Genova è una città ad alto rischio perché negli anni ’50, ’60 e ’70 il territorio è stato ferito e compromesso, quindi dobbiamo imparare a convivere con il rischio perché non possiamo eliminarlo in tempi brevi – ha spiegato – Per fare questo bisogna migliorare il sistema di protezione civile, l’informazione ai cittadini e i meccanismi di reazione in caso di emergenza”.

Doria ha precisato che con la massima velocità il Comune di Genova ha fatto in modo di dare il via a un intervento che ha anche valore simbolico, cioè la demolizione del palazzo di via Giotto. “Operazione che dovrebbe cominciare tecnicamente all’indomani dell’estate – ha concluso – Gli uffici comunali hanno predisposto un piano di interventi che prevederebbe un investimento di circa 440 milioni di euro. Cifre assolutamente fuori dalla disponibilità del comune, quindi dobbiamo procedere per gradi. Cercheremo di recuperare risorse anche da un fondo che dovrebbe essere messo a disposizione dal governo”.