Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Afa in Liguria, l’umidità lascerà la nostra Regione: ma arriva il caldo africano con temperature bollenti

Più informazioni su

Liguria. Anticiclone ad oltranza, il caldo umido di questi giorni sta per lasciare il passo ad un caldo africano più secco. Valori più alti al termometro, quindi, ma minor umidità relativa, con nessun segno di maltempo all’orizzonte. Lo precisa la Limet, le cui centrali in questi giorni hanno rilevato temperature prossime ai 30 gradi un po’ ovunque, dall’entroterra alla costa, con picchi a Chiavari (29,1°), a Rapallo (29,9°) e in vari quartieri di Genova.

“Una cuspide o promontorio di aria calda è in movimento verso est e quindi verso l’Italia, dove giungerà nella giornata di domani. La posizione tenuta fino ad ieri però è quella che sulla nostra regione provoca i disagi maggiori, con caldo umido. Quando giungerà sull’Italia invece porterà un aumento di temperature ma una graduale, quanto benefica, riduzione generale dell’umidità”, spiega la Limet.

Ci attende quindi un lieve aumento di temperature nei prossimi due giorni reso più sopportabile dal calo dell’umidità relativa. Quindi una breve pausa dal disagio fisiologico, soprattutto nelle ore serali e all’alba. A seguire il promontorio africano stazionerà sull’Italia, e quindi interessando la nostra regione, fino ad almeno martedì prossimo, innescando il fenomeno della subsidenza e quindi riportando in auge il disagio fisico percepibile dal nostro organismo.