Quantcast
Cronaca

“Scipione” fa impennare la colonnina di mercurio, giovedì il picco di caldo: temperature bollenti

Scipione l’africano ha ormai raggiunto l’Italia, l’estesa struttura anticiclonica con radici sull’Africa sahariana si estenderà fino all’Europa centro orientale con l’Italia interessata direttamente. Le temperature aumenteranno costantemente fino a giovedì 21 giugno quando è previsto il picco di caldo su tutta l’Italia, compresa la Liguria.

Antonio Sanò direttore de www.ilmeteo.it spiega di aver battezzato l’anticiclone Scipione, in onore del celebre generale romano che sconfisse Annibale. E’ un cuneo di alta pressione che nasce sull’area settentrionale del continente africano, capace di pompare aria molto calda verso il Mediterraneo almeno per 7-10 giorni. Sarà garanzia di un tempo stabile e soleggiato, tipicamente estivo, per tutta l’Italia.

Solo intorno all’arco alpino e occasionalmente sull’area di alta Val Padana si assisterà a temporanei addensamenti con locali precipitazioni a carattere di rovescio. Il caldo è in aumento significativo e l’apice si raggiungerà intorno alla metà della settimana prossima con picchi record intorno ai 40 °C al Sud e tra le isole maggiori, 36/38 °C al Centro sulle aree di pianura interna e fino a 34/36 °C al Nord sulla Val Padana centro orientale.

Lungo le coste il clima sarà relativamente più mite grazie alle brezze. Sul resto del centro-nord le temperature aumenteranno fino ad oltre i 30-32° e si comincerà a percepire l’afa sulla Val Padana. Il gran caldo perdurerà al Sud, su buona parte del Centro e tra le isole maggiori almeno fino alla fine di giugno. E’ la prima delle 3 fiammate ”bollenti” che il centro di calcolo prevede per l’estate 2012, particolarmente tra giugno e fine luglio, grazie all’elaborazione ponderata dei dati statistici delle stagioni passate.

Più informazioni