Cronaca

Servizio d’ordine Genoa-Siena, Silp: “Adesso si faccia chiarezza sul serio”

Genova. “Adesso c’è chi cerca di far emergere errori in campo da parte dei responsabili dell’ordine pubblico durante il paradossale incontro calcistico disputato tra Genoa e Siena – dichiara il segretario provinciale del Silp Cgil, Roberto Traverso – Lo ripetiamo: in quelle condizioni critiche, l’emergenza è stata gestita al meglio per evitare il peggio e per salvaguardare l’incolumità degli spettatori e degli operatori”.

Il Silp ribadisce con forza quanto dichiarato da subito. “Gli errori vanno ricercati al secondo piano della questura di Genova! L’Ufficio di Gabinetto, forzando l’interpretazione delle competenze del GOS, ha creato da anni una squadra stadio (unica in Italia) che evidentemente non è ben chiaro cosa debba fare…(lo avevamo notato quando sul manto erboso di Genova abbiamo visto in mondo visione degli improponibili “tacchi a spillo” durante il servizio di ordine pubblico per Italia – Serbia) ma che si sovrappone inutilmente a quella (titolata) della squadra tifoserie della DIGOS”, prosegue.

“Se quella squadra dell’Ufficio di Gabinetto, che senza dubbio interagisce durante la settimana con le società sportive per gli aspetti istituzionali, invece di starsene in campo (a fare che?) avesse tenuto d’ occhio gli steward sotto la gradinata Nord, durante il tentativo di accesso ai distinti (parlare di sfondamento è grottesco…), probabilmente non saremmo a parlare di tutto questo e ci sembra paradossale che la nostra denuncia non sia stata ancora adeguatamente approfondita”, conclude Traverso.