Sampdoria: Iachini, Eder e Juan Antonio dicono Serie A - Genova 24

Sampdoria: Iachini, Eder e Juan Antonio dicono Serie A

beppe iachini

Genova. Sampdoria-Pescara si gioca domenica. Vale tantissimo. Con un successo i blucerchiati otterrebbero quel tanto inseguito lascia passare per i play-off. A dir la verità potrebbe arrivare al di là di un risultato positivo ma in quel caso dovrebbero giungere allettanti notizie da Nocera, se il Padova cade sotto i colpi della Nocerina è fatta.

Ma meglio guardare a se stessi e a pensare a risolversi le grane autonomamente. La squadra di Zeman si presenterà al Ferraris con le gambe appesantite dal recupero della gara con il Livorno (quella sospesa per la morte di Morosini). Iachini vuole approfittarne ma rischia di dover ancora una volta fare a meno di Eder.

Il brasiliano, ieri ospite alla festa del Jolly Club Amt, è parso scettico su un suo possibile impiego: “Se ne saprà di più venerdì, quel giorno mi sottoporrò a nuovi esami per valutare la condizione della gamba infortunata. C’è comunque poco da preoccuparsi, se non gioco io scenderanno in campo compagni che hanno già ampiamente dimostrato il proprio valore”.

Sarà, ma con lui in campo si sentono tutti più tranquilli, uno come Eder in Serie B è veramente un lusso. È anche per questo che il brasiliano non vede l’ora di riappropriarsi della massima categoria: “Non siamo ancora qualificati per i play-off ma è già positivo non dover guardare in casa d’altri, è tutto nelle nostre mani. Non proviamo timore e non siamo euforici, all’interno dello spogliatoio c’è solo la giusta concentrazione”.

Juan Antonio invece applaude mister Iachini, se la Samp è tornata a volare tanto merito va attributo all’allenatore: “È stato in grado di compattare e cementare un gruppo di giocatori nuovi in tempi brevissimi. Siamo tornati in corsa e abbiamo intenzioni di giocarci tutte le nostre carte”. E tra gli assi nella manica è giusto annoverare il giovane Icardi, una presenza e un gol: “Un talento da seguire con attenzione, sono felice per quello che è riuscito a combinare a Castellamare”.

Dal campo di Bogliasco intanto arrivano di campo. Capitan Gastaldello è tornato in gruppo, ancora differenziato per Obiang, Munari e Soriano.

Mister Iachini studia la miglior formazione possibile e promette una grande prestazione: “Ci teniamo a fare bene davanti al nostro pubblico. Affrontiamo una squadra che si conosce e gioca a memoria ma possiamo dire la nostra”.