Sampdoria, anche il nome di Palombo nella presunta combine di Bari-Doria. Pozzi non recupera

Genova. Non bastasse il caso Bertani, ecco esplodere la bomba Palombo. Secondo le ultime confessioni dei pentiti anche l’ex capitano del Doria sarebbe immischiato nella presunta combine di Bari-Samp della scorsa stagione.

È stato l’amico del difensore Masiello (all’epoca dei fatti tra le fila dei biancorossi), Gianni Carella, a tirare in mezzo il centrocampista attualmente in forza all’Inter. È quando si evince dai verbali: “Andrea Masiello mi disse che lui si era incontrato con Guberti e c’erano Palombo, Guberti ed un altro giocatore di cui non ricordo il nome che facevano pressioni su Masiello per vincere la partita. Questo è detto da Masiello. E so per certo che lui si è incontrato in un albergo con Guberti, però io non ero presente. Masiello la sera prima di Bari-Sampdoria ci ha assicurato che loro si giocavano la partita alla morte. Disse «Ci giochiamo la partita, e la partita la vinciamo», tant’è che noi mettemmo mille euro sull’1x, che pagava quasi a tre ma io dopo venti minuti di partita dissi a Fabio (Giacobbe, ndr). «Fabio, abbiamo perso mille euro», i giocatori del Bari si giravano di spalle”.

È ancora tutto da dimostrare ma certo in casa Samp girano a mille. Soprattutto a mister Iachni che non vorrebbe distrazioni in questa fase cruciale del torneo. A incupirlo anche l’assenza di Pozzi. Nonostante i giganteschi progressi, l’attaccante non è riuscito a smaltire l’infiammazione al ginocchio che lo costringerà quindi a saltare la sfida in casa della Juve Stabia.

A Castellamare riecco titolari anche Gastaldello e Krsticic che rileverà lo squalificato Renan.

Più informazioni