Regione, maggioranza sulla Vas: la giunta presenta il disegno di legge, strada in discesa per la norma - Genova 24

Regione, maggioranza sulla Vas: la giunta presenta il disegno di legge, strada in discesa per la norma

maggioranza briano

Regione. Il cammino per dotare la Liguria di una legge sulla Valutazione Ambientale Strategica, normativa sollecitata dall’Europa, da oggi, conclusa la riunione di maggioranza in via Fieschi, è in discesa.

Dopo un anno e mezzo di tira e molla la proposta di legge, primo firmatario Matteo Rossi (Sel) con Alessandro Benzi, e Giacomo Conti (FdS) è approdata in Commissione in Regione qualche settimana fa, non prima però che i firmatari puntassero i piedi minacciando di non votare altri -importanti – provvedimenti della giunta, come successo durante la successiva seduta di consiglio.

Oggi durante una riunione di maggioranza ad hoc, gli assessori alle Infrastrutture, Raffaella Paita, all’Urbanistica, Marylin Fusco e all’Ambiente, Renata Briano, hanno presentato il disegno di legge della giunta sulla Vas. Dal confronto tra i due testi sono emersi pochi elementi di diversità, su cui i consiglieri firmatari hanno richiesto ulteriori approfondimenti. Un punto di discrepanza riguarda, infatti, SUA e PUA (strumenti urbanistici attuativi e piani urbanistici attuativi): secondo la proposta di legge dei consiglieri di maggioranza vanno assoggettati alla Vas, mentre nel disegno della giunta si stabiliscono criteri per cui Sua e Pua di minor entità, cioè senza impatto ambientale, siano esclusi.

L’accordo di maggioranza raggiunto oggi ha di fatto disegnato le prossime tappe del cammino della Vas in Liguria: il disegno di legge, probabilmente modificato con ulteriori emendamenti, dovrà ancora essere oggetto di audizioni e del parere del Cal. A quel punto potrà iniziare la discussione in commissione per poi approdare in consiglio regioanle, non prima di qualche mese, nella sessione di luglio.

“Grazie alle nostre sollecitazioni – commenta Matteo Rossi, capogruppo Sel in Regione – si è accellerrato l’iter di un provvedimento che la giunta non aveva messo tra le priorità. Fatta la comparazione tra i due testi, la strada oggi, a differenza di qualche mese fa, sembra finalmente in discesa”.