Economia

Porto di Genova, ieri l’arrivo della Xin Ou Zhou: obiettivo navi da 10 mila teus

Genova. Ieri è arrivata in porto la Xin Ou Zhou, nave portacontainer dalla capacità di 8500 teus che China Shipping Container Lines ha recentemente immesso nel servizio Far East-Italia-Far East.

Si tratta, anche in questo caso, di un ‘uprading’, con navi di maggiori dimensioni, di una linea già esistente che, attraverso queste maxi portacontainer, possono ottimizzare il servizio. “La compagnia, nonostante la crisi internazionale, vive un momento di crescita – ha spiegato Gian Franco Gazzolo, Direttore Generale China Shipping – e grazie a queste navi più grandi, con alta capacità, potrà avere una maggiore presenza sul mercato. La linea, che tocca i principali porti della Cina, il Sud Est asiatico e poi il Mediterraneo, con La Spezia, Genova, in Italia, una toccata in Francia e una in Spagna, svilupperà, tra import ed export, circa 45 mila container sullo scalo genovese.

Uno dei progetti della compagnia è quello di aumentare la capacità delle navi per diminuire i costi industriali e questo è l’ulteriore passo che, entro il 2013, potrebbe portare su questa linea, e quindi anche a Genova, navi da 10 mila teus che, attualmente, sono in cantiere.

Più informazioni