Liguria, Confartigianato: “I Bed & breakfast liguri chiedono semplificazione e flessibilità”

Liguria.“Le modifiche annunciate dall’assessore regionale al Turismo Berlangieri incontrano le richieste degli operatori del settore che chiedono di
innalzare il limite dei giorni di apertura delle strutture rispetto ai 210
giorni oggi previsti dalla normativa regionale”.

Questo il commento di Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato
Liguria, sulle misure annunciate ieri mattina in Regione in seguito
all’interrogazione presentata dal consigliere Lorenzo Pellerano in merito
all’attività dei bed and breakfast.

“Queste strutture – dice Costi – contribuiscono a un’offerta turistica
destagionalizzata di alta qualità in Liguria. Per incentivare chi fa impresa nel settore sarebbe importante che fosse superato anche il limite minimo di tre giorni di apertura vista la richiesta, sempre maggiore, da parte dei turisti, di soggiorni limitati al fine settimana. Auspichiamo, inoltre, un maggiore coinvolgimento degli operatori nella promozione dell’offerta turistica regionale di qualità e una semplificazione nei rapporti con gli enti locali, agevolando la possibilità di espletare le procedure burocratiche tramite invio informatico e non cartaceo, come avviene attualmente”.