Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

I vertici del Pd sulla Giunta: “Nessuna richiesta dal partito, massima libertà per Doria”

Genova. “Alla luce di anonime dichiarazioni di altrettanto anonimi dirigenti e di presunte intenzioni mai esistite di porre questioni numeriche per la formazione della giunta ci pare necessario ribadire che l’unico criterio che intendiamo rispettare e riconoscere e’ l’assoluta liberta’ del Sindaco nel compiere le sue scelte, avendo come punti di riferimento la funzionalita’ della Giunta e il bene della citta’”.

Chiaro, netto e deciso il comunicato stampa esteso da Lorenzo Basso e Giovanni Lunardon, rispettivamente segretario regionale e cittadino del Partito Democratico.

“Non abbiamo posto e non intendiamo porre alcun vincolo o paletto e non abbiamo rivendicato alcun numero piu’ o meno magico e quindi non valuteremo la Giunta in base all’ampiezza o meno della nostra delegazione. Ci rimettiamo interamente all’autonomia del Sindaco, rispettando non solo la legge, ma soprattutto il mandato popolare che ha ricevuto a rappresentare la coalizione che lo ha sostenuto”.

Il comunicato poi continua: “Recependo le sue indicazioni, attraverso consultazioni trasparenti, che hanno coinvolto soggetti formali del partito (circoli e gruppi consiliari) e non caminetti o cerchie ristrette, abbiamo fornito, dopo aver sentito in un giorno solo più di ottanta persone, una articolata rosa di nomi, scelti tra eletti, non eletti e tecnici, con equilibrio di genere, abbondanza di competenze e un tasso significativo di innovazione”.

Per concludere: “Siamo sicuri che scegliera’ per il meglio. Ogni altro maldestro tentativo di attribuirci altre intenzioni non corrisponde al nostro pensiero e tantomeno all’orientamento del nostro partito”.