Genova, un anno di luci e ombre: popolazione in calo, Cigs raddoppiata e turismo in crescita - Genova 24
Cronaca

Genova, un anno di luci e ombre: popolazione in calo, Cigs raddoppiata e turismo in crescita

panorama

Genova. Continuano a diminuire gli abitanti di Genova: in un anno, dal 31 diecembre 2011 al 31 dicembre 2010, i genovesi sono scesi di 928 unità (-0,2 %), passando a 606.978 abitanti (285.337 maschi pari al 47,0% e 321.641 femmine pari al 53,0%) e di 799 unità (-0,1%) rispetto al 30 settembre 2011. Le famiglie sono 303.643 (987 in più pari a +0,3% rispetto al 31 dicembre 2010 e 65 in meno rispetto al 30 settembre 2011).
Con la dovuta precisazione che la popolazione calcolata a partire dal mese di ottobre 2011 è comunque provvisoria, in attesa dei risultati definitivi del 15° Censimento Generale della Popolazione.

Secondo gli ultimi dati del Notiziario Statistico del Comune di Genova relativi all’anno 2011, l’andamento demografico del 2011 è caratterizzato da una diminuzione sia delle nascite (-4,0% rispetto al 2010), sia dei decessi (-1,4%).

Il saldo naturale si mantiene negativo, con un lieve peggioramento, passando da -3.712 unità di fine anno 2010 a -3.779 di fine anno 2011. I dati relativi al movimento migratorio segnalano una diminuzione sia delle immigrazioni (-1,9%) sia delle emigrazioni (-10,9%). Il saldo migratorio è fortemente positivo e passa da +1.811 unità di fine anno 2010 a +2.832 unità di fine anno 2011. I matrimoni celebrati nel Comune di Genova nel corso del 2011 sono in lieve aumento (+1,9%), ma sono anche aumentati con maggior consistenza gli scioglimenti di matrimonio (+16,3%).

Le note dolenti arrivano con i dati su economia e lavoro: il numero di ore autorizzate dalla Cassa Integrazione Guadagni nel corso del 2011 in provincia di Genova è complessivamente aumentato rispetto al 2010 (+9,2%).
Più in dettaglio: risultano in diminuzione gli interventi ordinari (-33,5%) e quelli in deroga (-15,7%), mentre sono più che raddoppiati gli interventi straordinari (+105,3%), secondo i dati degli archivi INPS che gestiscono la cassa integrazione. Le ore autorizzate ogni mese non sono relative al l mese stesso, ma possono riferirsi sia a periodi precedenti il mese di autorizzazione (la maggior parte) sia a periodi successivi.

Nel Porto di Genova, nel 2011 il movimento containers (pieni + vuoti) è aumentato complessivamente del 5,0%. Considerando distintamente lo sbarco e l’imbarco, risultano in aumento sia i dati relativi allo sbarco dei contenitori (+3,6%), sia all’imbarco (+6,5%). Per quanto riguarda le merci imbarcate, si registra un aumento del 4,8% per le merci in colli e numero e dello 0,2% per gli oli minerali e le rinfuse e una diminuzione dell’1,5% per i bunkers e le provviste. Per le merci sbarcate si rileva un aumento del 3,7% per le merci in colli e a numero e del 4,9% per le altre rinfuse e una diminuzione del 10,0% per gli oli minerali alla rinfusa.

Il traffico passeggeri nel 2011 ha registrato complessivamente una diminuzione del 14,5%. In calo sia il traffico per le crociere (-7,2%), sia per i traghetti (16,7%). Per le crociere il dato comprende, oltre ai passeggeri imbarcati e sbarcati, anche quelli in transito.

Confermato invece il trend positivo per il turismo nel capoluogo ligure: negli esercizi alberghieri ed extralberghieri nel corso del 2011 si è registrato, rispetto al 2010, un aumento sia degli arrivi (+4,5%) sia delle presenze (+2,5%). La componente straniera risulta in aumento sia sugli arrivi (+7,0%) sia per quanto riguarda le presenze (+6,2%).

L’edilizia, nel periodo gennaio-maggio 2011 registra invece una diminuzione dei progetti di nuove opere relative a fabbricati residenziali ai quali è già stata ritirata la licenza: sono19 rispetto ai 32 nello stesso periodo del 2010, per un totale di 14 abitazioni contro 24. In diminuzione anche le opere iniziate (12 rispetto a 19, per un totale di 14 abitazioni contro 49) e quelle ultimate (2 rispetto a 10, per un totale di 2 abitazioni contro 53).

Per quanto riguarda le opere non residenziali si rileva un aumento per le opere progettate (12 contro 10), mentre risultano in diminuzione quelle iniziate (3 contro 5) e quelle ultimate (4 contro 6).

Infine confermato il tasso di inflazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) relativo alla città di Genova (calcolato al lordo dei consumi di tabacco), che raggiunge a dicembre 2011 il valore del 3,4%.