Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, esercitazione Protezione civile: sabato 26 maggio al Parco Urbano delle Mura

Più informazioni su

Genova. Sabato 26 maggio, a partire dalle ore 10, nell’area del Parco Urbano delle Mura, si svolgerà un’esercitazione di Protezione Civile dedicata alla gestione dell’emergenza causata da un incendio boschivo di interfaccia. Molte zone del territorio comunale presentano questo rischio; in particolare il Parco Urbano delle Mura, uno spazio naturale della città che ha mantenuto le caratteristiche di area ad alta naturalità ed è molto utilizzato dalla popolazione, il che incrementa le possibilità di incendi nelle aree di interfaccia tra il bosco e l’urbanizzato.

L’iniziativa, organizzata dal Comune, si inserisce nel progetto pilota previsto dal progetto europeo Proterina-C del quale la Regione è capofila; il suo scopo è quello di provare l’efficienza della struttura organizzativa della Protezione Civile e di tutte le Istituzioni coinvolte, testando i tempi di attivazione e impiego e il flusso di informazioni ai diversi livelli di responsabilità, nonché di informare la popolazione.

Oltre al settore Protezione Civile Pubblica Incolumità e Volontariato, alla Polizia Municipale, all’ufficio Formazione e Promozione Politiche di Sicurezza sul Lavoro del Comune, parteciperanno all’esercitazione il Corpo Forestale dello Stato, il Corpo dei Vigili del Fuoco, i volontari AIB “Gruppo Genova”, i volontari Protezione Civile “Gruppo Genova” e la C.R.I.

Ecco il programma:

ore 10.30 – un cittadino segnala alla Forestale (COR) la presenza di fumo nel parco delle Mura, nella scarpata tra via del Peralto (altezza sede del “Gruppo Genova”) e l’area sottostante il percorso ginnico
ore 10.35 – il COR attiva la pattuglia del corpo Forestale dello Stato più vicina per la verifica (dato che la segnalazione arriva da una persona non qualificata)
ore 10.45 – la pattuglia CFS arriva sul posto e segnala, tra l’altro, la presenza di numerosi fruitori del parco lungo i percorsi pedonali. Richiede l’intervento di 3 squadre di volontari AIB, dell’elicottero regionale e della Polizia Municipale
ore 10.50 – il COR comunica la situazione ai Vigili del Fuoco e attiva la squadre di volontari
ore 11 – giungono sul posto 3 squadre di volontari del “Gruppo Genova”, una seconda pattuglia del CFS con Ispettore e i Vigili del Fuoco. Si monta e si riempie la vasca per il pescaggio dell’elicottero
ore 11.10 – il “direttore” delle operazioni di spegnimento (DOS) e il responsabile delle operazioni di soccorso (ROS) verificato che l’evento sta migrando verso una zona di interfaccia, concordano di comunicare l’allarme al COR. DOS divide i settori di spegnimento con l’assegnazione delle forze a terra, pre allerta i volontari di protezione civile tramite il Centro Operativo Automatizzato (COA) della Polizia Municipale che avverte il settore Protezione Civile
ore 11.15 – i volontari di Protezione Civile montano una tenda per il ricovero dei fruitori del parco allontanati dalla zona a rischio
ore 11.20 – arrivo dell’elicottero regionale che viene assegnato sul fronte più veloce
ore 11.30 – si alza un forte vento quindi DOS e ROS decidono di dichiarare l’evoluzione dell’evento in incendio di interfaccia comunicandolo al COR, che attiva le forze comunali di Protezione Civile. Si costituisce l’Unità di Crisi Locale.

Il DOS dichiara l’incendio sotto controllo e i volontari AIB iniziano le operazioni di controllo e bonifica del perimetro interessato dall’evento. Finite le operazioni di controllo e bonifica il DOS dichiara spento l’incendio
ore 12 – chiusura della simulazione

Durante l’esercitazione il coordinatore del “Gruppo Genova” sarà voce narrante delle attività in fase di svolgimento.
Al termine della simulazione, gli studenti e/o i cittadini presenti potranno visitare i mezzi e gli strumenti AIB guidati dai volontari, che informeranno sulle norme comportamentali da osservare nelle aree boscate.