Genova, appalti Brignole per gestione mense: nove rinvii a giudizio - Genova 24
Cronaca

Genova, appalti Brignole per gestione mense: nove rinvii a giudizio

Aula di tribunale

Genova. Il presidente e direttore dell’Asp Emanuele Brignole, nonché un membro del consiglio di amministrazione e il consulente legale andranno a processo il 2 ottobre davanti al giudice monocratico Lucia Vignale con l’accusa di concorso in turbativa d’asta nell’ambito di uno dei filoni dell’inchiesta sui fondi europei.

Il gip stamani ha infatti rinviato a giudizio le nove persone indicate dall’accusa per gli appalti dell’Azienda per i servizi alla persona Emanuele Brignole, partecipata del Comune di Genova e dalla Regione per l’affidamento e la gestione del servizio mense e per la gestione di due strutture della stessa azienda.

Oltre a Carlo Bindella e Lucesio Venturini, presidente e direttore generale dell’Asp Emanuele Brignole, Luca Moro del consiglio di amministrazione dell’Asp e Andrea Mozzati, consulente legale dell’Asp, si presenteranno anche Danilo Ravera e Maurizio Zucchini, il primo legale rappresentante del Consorzio Cooperativo Cress e il secondo consulente legale del Cress, Valerio Balzini, presidente della Confcooperative Liguria, Maurizio Bielli e Giovanna Maranzana.

Secondo l’accusa si tratterebbe di un appalto del valore di 8,7 milioni di euro creato ad arte dai vertici del consiglio di amministrazione del Brignole per l’affidamento del servizio mense delle strutture gestite dall’Asp Emanuele Brignole per assegnarlo a due società.

Più informazioni
leggi anche
roma corte di cassazione
Assolto
ASP Brignole, Balzini assolto: la soddisfazione di Confcooperative Liguria