Genoa-Palermo, duro allenamento per i rossoblù: Gilardino in crescita, Constant sarà disponibile - Genova 24

Genoa-Palermo, duro allenamento per i rossoblù: Gilardino in crescita, Constant sarà disponibile

Costant

Genova. Una settimana di lavoro intenso al pomeriggio, sempre a porte chiuse. Questo è l’allenamento che mister De Canio, arrivato a Genova subito dopo la brutta sconfitta con il Siena, ha pensato per i rossoblù, soprattutto per approfondire con calma la preparazione in vista dell’ultima gara stagionale.

Sedute faticose e molto lunghe che serviranno all’allenatore per scegliere la miglior squadra possibile per affrontare i rosanero in una gara che può valere la salvezza anche con un solo pareggio. Momento delicato per un Genoa che al Ferraris non potrà contare sui propri tifosi, si giocherà la seconda e ultima giornata decisa a porte chiuse dal giudice sportivo, ma che ha visto i quadri societari stringersi attorno ai giocatori.

Il presidente Prezioni ha seguito l’allenamento pomeridiano assieme al figlio Fabrizio, sino alla passata stagione dg rossoblù e al ds Capozzucca. Un modo per dare un segnale di serenità ad una squadra che vede il traguardo della salvezza ad un passo ma che dovrà superare un ostacolo non semplice come il Palermo di Miccoli, tifoso proprio di quel Lecce in lotta con il Grifone per la salvezza. Preziosi si è gustato la verve di un Alberto Gilardino pronto a scendere in campo dal primo minuto contro i siciliani.

Utilizzato a fasi alterne nelle ultime sfide, sia per uno stato di forma non ottimale sia per la diffida pendente che in caso di ammonizione sarebbe costata un turno di stop, il bomber di Biella è pronto a guidare l’attacco rossoblù domenica sera. Di fronte tra l’altro troverà una delle formazioni alle quali ha segnato più reti in carriera, ben 6 equamente divise con le maglie di Parma e Fiorentina. Gilardino è apparso in crescita e nelle partitelle ha mostrato le sue qualità andando anche a segno in più occasioni.

A fronte del suo recupero invece appaiono ridotte al minimo le possibilità che Kaladze riesca a recuperare per la partita di domenica mentre Constant, al secondo giorno di lavoro dal rientro dopo l’infortunio sarà pienamente disponibile, seppur non in grado di reggere per tutti i novanta minuti.