Genoa-Cagliari: le nostre pagelle

Il Genoa riesce a portare via i tre punti dalla sua partita casalinga a Brescia. I risultati però obbligano a fare comunque 4 punti.

Frey 5,5 – sembra in difficoltà sulle uscite, qualche parata buona la fa. Intontito.

Rossi 5,5 – per uno che si esalta sotto l’urlo della Nord, giocare in questa situazione non è il massimo. Ovattato.

Granqvist 5 – questa volta ce lo concediamo, sperando per di non incontrarlo per strada nelle prossime settimane. Grande, grosso … abelinato.

Moretti 5,5 – più a suo agio nella difesa a tre. Bene qualche sua uscita a testa alta. Panoramico.

Alhassan 5,5 – ci prova, il fisico non gli manca, la tecnica talvolta sì. Spigliato. Dal 60’ Jankovic 7 – entra e si capisce che ha voglia di giocare, inventa un gol da urlo. Cineteca.

Mesto 6 – vivace palla su palla. Sbloccato.

Kucka 5,5 – gli mancano le geometrie, ma la quantità e il piglio sono quelli giusti. Utile.

Biondini 6 – si riprende dopo un po’ di prestazioni grigie. Scarica contro i suoo ex tutta la sua voglia di rivalsa. (In)grato.

Sculli 5 – l’andamento della partita non dipendeva dall’arbitro, ma è vero che le decisioni spesso contrastate dell’arbitro influenzano soprattutto l’umore di Sculli. Incarognito. Birsa sv – lui che è giocatore di governo si trova nella lotta. Trincerato.

Palacio 7 – qualcuno gli chiederebbe anche di fare anche delle crostate, si limita a tenere da solo la squadra in piede e a fare gol.

Gilardino 5,5 – si scrolla di dosso la polvere solo al 65’, da lì fa vedere anche qualcosa di pregevole. Mestierante.

De Canio 5,5 – qualche idea ce l’ha, forse troppe. Creativo.