Politica

Finmeccanica, Doria: “Ipotesi non convincenti e pericolose, la città deve mobilitarsi”

Genova. Continua la discussione sul futuro delle imprese Finmeccanica radicate nel territorio genovese. “Sono in discussione ipotesi non convincenti e per certi aspetti pericolose. Appare dunque necessario ribadire ancora una volta come tali imprese siano un patrimonio prezioso della comunità genovese e del paese intero”. Ha dichiarato il candidato del centrosinistra Marco Doria.

“I piani industriali che necessariamente dovranno essere predisposti debbono accompagnarsi alla convinzione che queste aziende debbano mantenere testa e cuore in Italia, e a Genova, come pure capacità di progettazione e di produzione. Non si tratta certo di una difesa campanilistica di aziende traballanti ma della necessità di tutelare imprese che generano ricchezza assicurando all’Italia una indispensabile base industriale”.

“Per questo è indispensabile una mobilitazione della città e un’azione ferma nei confronti del governo, che in rappresentanza della collettività, è azionista di Finmeccanica”, ha concluso.