Elezioni Genova, una richiesta accomuna Doria e Musso: “Diritto di voto agli immigrati” - Genova 24
Politica

Elezioni Genova, una richiesta accomuna Doria e Musso: “Diritto di voto agli immigrati”

Ballottaggio tra Enrico Musso e Marco Doria

Genova. In vista del ballottaggio del prossimo fine settimana, c’è una richiesta che accomuna i due candidati Marco Doria ed Enrico Musso: il diritto di voto agli immigrati alle amministrative.

Durante il primo faccia a faccia su Telenord, infatti, per la prima volta i due aspiranti primo cittadino della Lanterna non hanno litigato sul tema dell’immigrazione, anzi, hanno lanciato insieme un invito al parlamento: legiferare sul diritto di voto degli immigrati residenti che vivono e lavorano nelle città italiane.

“Gli immigrati possono essere una grande risorsa per la città – afferma Musso – sarei ben felice di poter dare il diritto di voto agli immigrati residenti a Genova se lo decidesse una legge dello Stato”. “Gli immigrati sono, e non solo possono essere una risorsa per Genova e per il nostro Paese – replica Doria – l’Italia non potrebbe fare a meno di loro, mi impegno per realizzare il riconoscimento del diritto di voto alle amministrative”. I candidati si sono contrapposti sull’Imu. Musso ha detto che non applicherà mai l’addizionale, mentre Doria si è detto favorevole se servirà ad evitare il taglio ai servizi sociali.