Politica

Elezioni Genova, Rixi: “La Lega ha retto nonostante la bufera, al ballottaggio voterò Musso”

Genova. “Non vado sicuramente a votare per Doria, ma voterò spontaneamente per Enrico Musso”. Questa la prima dichiarazione di Edoardo Rixi, candidato sindaco della Lega Nord due giorni dopo le elezioni, che hanno visto la Lega assestarsi su una percentuale del 4,7%. “Nessuno al momento ci ha contattato e non credo, per quello che riesco a capire e ho visto fino ad ora, che ci sia volontà di Musso di fare un’alleanza. Gli elettori voteranno secondo coscienza, ma se qualcuno mi contatterà direttamente dirò loro di votare per Musso”.

Edorardo Rixi, dopo la difficile campagna elettorale, ora prenderà qualche giorno di riposo, ma è pronto a ripartire dalla gente e dai militanti. “Ringrazio tutti perché mentre in altre realtà italiane la Lega è arretrata, a Genova siamo comunque riusciti a ‘sopravvivere’ – prosegue – Ho già sentito Maroni e Tosi e dopo qualche giorno di riposo si tornerà subito a lavorare”.

La bufera scoppiata in casa Lega, che vede indagato il tesoriere Belsito, non ha certamente aiutato. “Prima di quel momento prevedevamo a Genova una percentuale di consensi simile a quella del Pdl, poi tutto è cambiato e chiaramente la situazione ci ha penalizzato moltissimo – dichiara ancora Rixi – Il movimento credeva davvero in queste elezioni, tanto che abbiamo investito parecchie risorse nella campagna elettorale, considerando anche il fatto che sapevamo sarebbe stato difficile, visto che è stata la prima in cui ci siamo presentati da soli, senza nessuna alleanza con il Pdl”.

“Credo che la nostra volontà di andare avanti, comunque, non potrà che essere premiata – conclude Rixi – ci rimetteremo subito al lavoro anche per risanare il movimento”.