Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dopo tragedia Morosini, la Asl 3 organizza corsi per rianimazione cardio polmonare

Genova. Dopo il dibattito emerso di recente sulle cronache sportive sull’uso tempestivo del defibrillatore, in seguito all’ultimo tragico incidente del calciatore Morosini, deceduto su un campo di calcio, la Asl 3 Genovese propone una formazione sulla corretta sequenza delle manovre utili a mettere in atto la Catena della Sopravvivenza. La catena della sopravvivenza consiste nel riconoscimento precoce dell’arresto cardiaco e l’attivazione immediata del sistema di soccorso, con l’avvio tempestivo della rianimazione cardiorespiratoria nella defibrillazione e nell’inizio del trattamento avanzato.

Il corso, denominato BLSD, Basic Life Support Defibrillation, si può svolgere, su richiesta di qualsiasi soggetto pubblico o privato, o presso la sede del richiedente, o presso la sede di Quarto di Asl 3, dove sono presenti aule dedicate ai corsi d’emergenza, con manichini da addestramento, defibrillatore da trainer e tutto il necessario per la simulazione dell’aresto cardiaco e la sua risoluzione.

I corsi, eseguiti secondo le linee guida dell’IRC (Italian Resuscitation Council) che ne rilascia l’attestazione, con patentino di esecutore della manovra di rianimazione cardio-polmonare, sono tenuti da istruttori esperti, tutti soci dell’Irc a loro volta sempre aggiornati sulle nuove linee guida internazionali. Ogni due anni bisogna ripetere l’esame pratico di fine corso.