Economia

Costa Concordia, l’ad di Costa Crociere Foschi: “Un incidente che non doveva succedere, e non succederà più”

Genova. “Un incidente che non doveva succedere, e non succederà più”. Queste le parole del presidente e amministratore delegato di Costa Crociere, Pier Luigi Foschi, che ha ricordato oggi a Venezia il naufragio della Costa Concordia, nell’ambito della consegna della nuova ammiraglia della flotta di Costa Crociere avvenuta questa mattina presso la Stazione Marittima di Venezia, la Costa Fascinosa: 114.500 tonnellate di stazza e 3.800 ospiti totali.

“Abbiamo vissuto un periodo di grande sofferenza come tutti possono immaginare – ha detto con commozione Foschi -. Abbiamo dedicato tutto il tempo all’assistenza degli ospiti, compresa quella psicologica. La nostra azienda è a completa disposizione delle autorità italiane. Rimuoveremo la Costa Concordia in 9-12 mesi. La rimozione della Concordia è una delle cose più difficili mai tentate dall’uomo”.

Foschi ha sottolineato una scaletta di sette nuovi punti elaborati da Costa per quanto riguarda la sicurezza: rafforzamento, oltre i requisiti imposti della regolamentazione, delle procedure di addestramento degli Ospiti in caso di emergenza; rafforzamento della procedura in caso di mancata partecipazione all’addestramento sull’emergenza e la sicurezza a bordo; nuova sezione “Noi per Voi” nel sito web di Costa Crociere per dare ancora più trasparenza sulle procedure di sicurezza a bordo delle navi; lancio del nuovo sistema “High Tech Safety Monitoring System” (HT-SMS) per il monitoraggio in tempo reale della rotta di tutte le navi della flotta; formazione degli ufficiali su un nuovo modello di gestione del ponte di comando; condivisione formale del piano di navigazione della nave; rafforzamento delle politiche di accesso al ponte di comando.

Per la Fascinosa l’investimento complessivo sostenuto da Costa Crociere per questo nuovo colosso del mare è di 510 milioni di euro. La costruzione della nave, nello stabilimento di Fincantieri di Marghera, ha impegnato complessivamente circa 3.000 addetti diretti e altri 7.000 dell’indotto. La maggior parte delle imprese che hanno partecipato alla costruzione, circa 500, sono italiane.
La crociera partirà domani, domenica 6 maggio da Venezia, diretta a Trieste, Slovenia, e Croazia.

L’11 maggio sempre da Venezia partirà la crociera inaugurale di 10 giorni in Grecia, Israele e Turchia. Per tutto il resto della stagione estiva, sino a fine novembre Costa Fascinosa proporrà crociere di una settimana con partenze da Venezia e da Bari verso Grecia e Croazia. La consegna di Costa Fascinosa arriva a 2 mesi circa dalla consegna di Costa neoRomantica, nuova nave nata dal restyling completo di Romantica per un investimento di 90 milioni di euro, effettuato nei cantieri San Giorgio del Porto di Genova. Dopo Costa Fascinosa, il piano di espansione della flotta Costa prevede la costruzione, sempre presso lo stabilimento Fincantieri di Marghera, di una nuova nave da 132.500 tonnellate di stazza e 4.928 ospiti totali. Sarà la più grande nave da crociera italiana, in consegna nell’ottobre 2014.