Cogoleto, un convegno ha illustrato il ruolo dello psicologo dello sport all'interno della scuola calcio - Genova 24
Sport

Cogoleto, un convegno ha illustrato il ruolo dello psicologo dello sport all’interno della scuola calcio

cffs cogoleto

Cogoleto. Organizzato dal Cffs Cogoleto calcio, si è svolto nella cittadina rivierasca, presso la sala Berellini, il convegno “Il ruolo dello psicologo dello sport all’interno della scuola calcio”.

A far gli onori di casa erano presenti oltre a Giorgio Bisio, assessore allo sport del comune di Cogoleto, Gino Bianchi e Paolo Petrosino, rispettivamente presidente e responsabile generale del settore giovanile granata e soprattutto la dott.ssa Giulia Massucco, psicologa e psicoterapeuta dello sport.

La Massucco ha tratteggiato il ruolo dello psicologo sportivo all’interno della scuola calcio, sia attraverso la conoscenza degli aspetti psicologici degli atleti, sia come supporto e faciltazione comunicativa per gli allenatori, nonché quale mezzo di mediazione con le famiglie. “Il mio compito sarà quello di agire a livello relazionale, dove si presenteranno difficoltà di comunicazione e di ruolo. Il lavoro dello psicologo sportivo consiste infatti nel mediare tra le varie figure della scuola calcio”.

Il presidente del Cogoleto, Gino Bianchi, si è dichiarato soddisfatto della numerosa ed attenta partecipazione al convegno, affermando: “Avere la collaborazione della dottoressa Massucco ci permetterà di programmare meglio il lavoro, incontrando gradatamente le varie leve con le loro famiglie, per capire e risolvere le tematiche che si presenteranno. Vogliamo dare un servizio globale, supportato da suggerimenti di natura psicologica”.

Anche Paolo Petrosino, responsabile del settore giovanile, è intervenuto in perfetta sintonia ed unità d’intenti con il suo presidente: “L’inserimento di questa nuova figura all’interno della società, ci consentirà di acquisire, a livello di gruppo, nuove esperienze da destinarsi alla crescita educativa e sportiva dei nostri giovani”.

Claudio Nucci