Sport

Arti marziali, Roberto Fantasia è il re della “Milano in the Cage”

Sesto San Giovanni. Un evento sportivo, unico nel suo genere in Italia e che ha attirato anche le telecamere di Sky, Rai e Mediaset: “Milano in the cage”, il più importante galà internazione di arti marziali miste, al palazzetto dello sport di Sesto San Giovanni. Uno spettacolo nello spettacolo, di chiara influenza americano con macchine del fumo, mega schermo, ring girls e, ovviamente, una enorme gabbia come ring, sullo stile del wrestling. Ma, in quest’occasione, non si trattava di finzione ma di incontri veri, con la possibilità di utilizzare le più svariate tecniche di arti marziali del mondo.

La Liguria, è stata rappresentata da Roberto Fantasia, istruttore della Kunpoldam Academy di Chiavari che ha battuto il laziale Michele Mirabella del Boxing Team di Terracina, in appena 33 secondi. Un record per la “Milano in the cage” e un grande successo per l’atleta chiavarese che ha voluto ringraziare tutto il suo “staff”: “Ivan Serati e Cristian Binda che, per tre mesi, mi hanno seguito in specifici allenamenti – ricorda Fantasia -. Poi, il mio allenatore di lotta olimpica, Andrea Osimani, il mio preparatore Luigi Massone, mia moglie Laurà Canò che mi segue ad ogni gara e tutti i ragazzi della Kunpoldam Academy di Chiavari. Una dedica particolare a mio nonno, Angelo Fantasia, scomparso a ottobre, e a mio padre Sergio che, nonostante operazioni e infortuni, mi ha aiutato negli allenamenti tutti i giorni”.