Cronaca

Allarme maltempo, dalla tromba d’aria ai temporali: le misure del Comune di Genova per la sicurezza dei cittadini

Genova. Già oggi le condizioni meteo sono state pessime, con una tromba d’aria che ha danneggiato anche diversi container del porto, ma il bollettino meteorologico odierno di Arpal prevede  “alta probabilità di temporali e rovesci forti” per domani,  in particolare per il tardo pomeriggio e la sera. Tale previsione riguarda prevalentemente la Provincia della Spezia, ma potrà interessare anche quella di Genova.

Il Comune precisa che l’avviso è il terzo livello su una scala crescente di cinque: nulla da segnalare, attenzione, avviso, allerta 1, allerta 2.

A Genova, le misure di sicurezza a tutela della pubblica incolumità della popolazione per la zona di via Fereggiano e vie limitrofe colpita dall’alluvione dello scorso autunno, previste dall’ordinanza del sindaco n. 33 del 3 febbraio 2012 ed in linea con le direttive regionali, prevedono alcune norme comportamentali che tutti i cittadini devono osservare a fini precauzionali.
In particolare:prima dell’evento meteorologico previsto; evitare di occupare e/o pernottare nei locali a piano strada o sottostanti il piano strada o nei locali inondabili; predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati  e salvaguardare i beni mobili collocati in locali allagabili; porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili dall’allagamento; limitare gli spostamenti all’effettiva necessità;  prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, dalla radio, dalla tv e da tutte le altre fonti di informazione; verificare gli aggiornamenti della situazione evidenziata nei pannelli luminosi ove siano disposti; consultare il sito regionale del Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Liguria (www.meteoliguria.it – link previsioni – allerta on line); consultare il sito del Comune di Genova www.comune.genova.it.

Al verificarsi e durante l’evento meteorologico: non accedere né occupare i locali al piano strada o sottostanti il piano strada o i locali inondabili; non sostare su passerelle e ponti o nei pressi degli argini dei torrenti e nei sottopassi; limitatamente agli eventi di allerta 2, non transitare su passerelle e ponti o nei pressi degli argini dei torrenti e nei sottopassi; limitare gli spostamenti all’effettiva necessità; rinunciare a mettere in salvo qualunque bene o materiale e trasferirsi subito in ambiente sicuro; non tentare di raggiungere la propria destinazione, ma cercare riparo presso lo stabile più vicino e sicuro; staccare l’interruttore della corrente elettrica e chiudere la valvola del gas, purché tali dispositivi non siano collocati in locali al piano strada o sottostanti il piano strada o in locali inondabili; prima di abbandonare la zona di sicurezza accertarsi che sia dichiarato ufficialmente il cessato allarme; prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, dalla radio e dalla tv.