Quantcast
Cronaca

160° Anniversario della Polizia: festa a Genova, Silp polemico

Genova. Con il tema “Storia di Coraggio e Innovazione”, oggi, alle ore 10.30, si svolgerà a Genova la cerimonia per la ricorrenza del 160° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato.
alle Stazioni Marittime a Ponte dei Mille, alla presenza del Prefetto di Genova Dr. Antonio Francesco Musolino e delle massime Autorità cittadine civili, militari e religiose.

Considerato il particolare momento la Cerimonia quest’anno sarà improntata a sobrietà e moderazione.
Si svolgerà in due parti. All’esterno delle Stazioni marittime presenzierà uno schieramento composto da tutti i rappresentanti della Polizia di Stato: Questura e Specialità.

Momento centrale della seconda parte della Cerimonia è rappresentato dalla consegna da parte del Questore di Genova Massimo Maria Mazza di ricompense al personale distintosi per particolari operazioni di Polizia. Tra i riconoscimenti, gli encomi conferiti al personale che ha collaborato all’attività di soccorso in favore delle numerose persone interessate dal violento nubifragio del 4 novembre scorso.

Ospiti graditi della Cerimonia i bambini di alcune scuole primarie di Genova e Provincia. Per loro saranno allestiti laboratori delle attività tipiche della Polizia di Stato ed uno stand dove l’ Unicef esporrà gadgets e pigotte rappresentanti uomini e donne della Polizia di Stato.
I dati riepilogativi dell’attività svolta nel periodo di riferimento dagli uffici della Questura e dalle Specialità verranno riportati in un cd e in una brochure distribuiti durante la Cerimonia.

Non mancherà la nota polemica: il Silp presente alla manifestazione sottolinerà la propria posizione contraria. “A Genova – spiega il segretario del Silp, Roberto Traverso – la carenza di autorevolezza della Questura nei confronti di chi usa la sicurezza a scopi politici, ha consentito che la Polizia di Stato potesse accettare in regalo dal Comune di Genova due ‘Trabiccoli elettrici’ che per poter essere condotti, i poliziotti autisti non potranno superare l’altezza di mt 1,67 circa e pesare pocopoco..”. Il SILP CGIL ha raccolto più di 200 firme di poliziotti che chiedevano al Questore di restituire i mezzi al Sindaco. “La risposta è che non saranno usati per attività operativa e ci mancherebbe altro visto che non hanno nemmeno le porte – sottolinea Traverso – ma nei Parchi di Nervi e dentro l’Istituto Gaslini”.

Da pochi giorni abbiamo un nuovo Sindaco e ci auguriamo che le politiche sulla sicurezza, di competenza del Comune, si sviluppino maggiormente in profondità all’interno del tessuto sociale urbano della città, abbandonando la superficialità mediatica che ha contraddistinto gli interventi messi in campo negli ultimi anni trascorsi.

Domani alla nostra Festa, come sempre ci sentiremo vicina la gente e ci auguriamo che il difficile e faticoso percorso portato avanti dalla nostra categoria che ha dimostrato di poter contare su anticorpi resistenti, venga finalmente riconosciuto senza pregiudizi.

Festeggiare in un momento così difficile diventa socialmente rilevante per i cittadini che devono continuare ad individuare nello Stato l’unico interlocutore titolato a garantire la loro sicurezza. Altro che “ronde”, conclude Traverso.