Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria-Brescia, l’assalto dei blucerchiati: Pozzi e Foggia regalano la vittoria

Genova. Obiettivo raggiunto per la Sampdoria, che si è aggiudicata 3 punti preziosi. Sotto una pioggia piuttosto forte l’arbitro Ostinelli di Como ha dato il via alla sfida tra Sampdoria e Brescia. Bellissima la coreografia blucerchiata sugli spalti, dove è apparso anche uno striscione per Trevor Francis ‘Trevor, don’t give up’.

Mister Iachini ha messo in campo Romero; Rispoli, Gastaldello, Rossini, Laczko; Munari, Obiang, Renan; Antonio; Pozzi, Eder, un 4-3-1-2 per cercare di sbaragliare gli avversari. Dall’altra parte il Brescia (3-5-2) ha visto schierati Arcari; Martinez, De Maio, Caldirola; Zambelli, Vass, Rossi, Mandorlini, Daprelà; Kaddouri, Jonathas.

Subito la Samp parte in pressing e al 10′ il gol di Nicola Pozzi. Una bella azione, che porta subito la squadra di casa in vantaggio. Dopo pochi istanti, ecco un’altra rete sfiorata, questa volta ad opera di Eder che prova il diagonale, parato però da Arcari. Una Samp che concede proprio poco agli avversari, che cercano di reagire, ma senza riuscire a portare a termine azioni decisive. Al 23′ un altro gran destro di Pozzi, con Arcari che però riesce a deviare. A far tremare gli avversari, pochi minuti dopo, è Gastaldello, che tira di testa e va leggermente sopra la traversa.

Negli ultimi minuti del primo tempo, gara leggermente più equilibrata, ma con una Samp che non lascia comunque spazio ai giocatori del Brescia. Al ’41 cross di Mandorlini, che mette i brividi ai tifosi blucerchiati, ma subito una bella azione di Eder, nonostante la squadra di casa abbia mollato un po’ il colpo negli ultimi minuti, forse anche a causa della stanchezza.

La Samp è subito pericolosissima anche all’inizio del secondo tempo, con Eder che va via fra tre uomini, mette in mezzo rasoterra, ma Pozzi non ci arriva per un soffio. Il ritmo è meno pressante rispetto al primo tempo, ma la squadra di casa continua a spingere. Al 9’fa paura un sinistro di Laczko da fuori, ma la palla finisce nella Sud.

Il ritmo diventa più blando e un tiro di Mandorlini fa ancora tremare la Samp, ma Romero è sulla traiettoria e riesce a parare una palla difficilissima. Poco dopo Eder vicinissimo al gol, ma trova ancora una volta il portiere del Brescia. Gli ospiti incominciano a spingere e arriva un brivido al 19′, quando Jonathas la butta dentro dopo un cross da sinistra, ma il guardalinee aveva già alzato la bandierina.

Ma ecco arrivare un gran gol di Pasquale Foggia su assist di Eder, che porta in vantaggio la Samp, forse nel momento di maggiore difficoltà. Gli ospiti diventano pericolosi e giocano il tutto per tutto, ma i blucerchiati riescono a tenerli sotto controllo e il Brescia rallenta. Il triplice fischio dell’arbitro e la Samp vince 2-0.