Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Samp, Pozzi e Pellè segnano ma l’unico sicuro del posto è Eder. Il 9: “Conta solo vincere”

Più informazioni su

Genova. Due gol al Cittadella, altrettanti contro la Nocerina. Difficile pensare che la Sampdoria possa a fare a meno di Pellè lungo la strada che porta ai play-off. L’infortunio di Pozzi ha consentito a mister Iachini di mettere in vetrina le qualità dell’attaccante prelevato a gennaio dal Parma, a goderne sono stati i tifosi e la classifica.

Il difficile per il tecnico arriva ora. Dopo un paio di settimane di stop, Pozzi ha messo alle spalle fastidi e acciacchi; scalpita per tornare al centro dell’attacco blucerchiato. Ipotizzarlo in campo con Pellè (come soluzione di partenza) sembra fantascienza. Sono due prime punte, caratteristiche e movimenti sono simili. Folle pensare anche che Iachini possa cambiare modulo proprio ora che le cose cominciano a girare per il verso giusto.

Tocca scegliere insomma e con 4 gol in 2 gare, Pellè sembra decisamente favorito. A Crotone, salvo colpi di scena, toccherà ancora a lui. A supportarlo il solito Eder. Del tridente delle meraviglie è l’unico a non vedere la porta ma per quello che fa in campo (pressing, assist e dribbling) risulta essere l’unico vero insostituibile.

Da uomo squadra Pozzi non fa drammi. All’interno del gruppo gelosie e risentimenti vanno messi da parte. L’obiettivo Serie A vale più di qualunque altra cosa, conta solo il bene della Sampdoria. “Contro la Nocerina non ho giocato perché non era il caso di rischiare, mi portavo dietro i postumi di un affaticamento all’adduttore – conferma l’ex Empoli- e poi davanti siamo in tanti e tutti possiamo fare bene. Che in campo vada io o Pellè non fa differenza, l’importante è vincere. Nelle ultime due settimane è toccato a lui ed è stato capace di dare un contributo fondamentale alla squadra. Quelle con Cittadella e Nocerina erano gare da non fallire, bene così”.

La corsa al 6° posto si sta facendo entusiasmante: “Siamo attaccati al treno promozione, dobbiamo continuare a battere il ferro finché è caldo. Siamo ancora alle spalle delle avversarie e non possiamo basarci esclusivamente sui nostri risultati, tocca guardare anche quello che combinano le altre. Solo vincendo sempre possiamo beneficiare dei loro passi falsi. Nel campionato di B nessuna gara deve essere mai considerata facile e dal risultato scontato. A Crotone dovremo scendere in campo con la giusta mentalità per riuscire a strappare l’intera posta”.

Pozzi dedica poi un pensiero ai tifosi blucerchiati: “Scaramanticamente sarebbe meglio non dire nulla ma posso affermare che faremo quanto è nelle nostre possibilità per regalargli una gioia a fine stagione. Ci sono sempre stati vicino ed è normale che lo siano ancora di più ora che le cose hanno cominciato a girare per il verso giusto. Uniti e compatti possiamo raggiungere il nostro obiettivo”.