Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, serie A1: gli Squali non mordono, Udine vince a Recco

Recco. Dopo Firenze e San Donà è Udine la terza squadra a riuscire ad espugnare il Carlo Androne di Recco in questa stagione in serie A1 di rugby. Una Pro Recco stanca e non sufficientemente aggressiva ha permesso alla compatta squadra friulana di portarsi a casa una vittoria che per i bianconeri significa lasciarsi piuttosto nettamente dietro in classifica proprio i biancocelesti. E significa anche “vendicare” la vittoria di misura (23-22) degli Squali a Udine nella partita di andata.

Nel primo tempo i padroni di casa hanno avuto in mano il gioco per la quasi totalità del tempo ma non hanno saputo concretizzare il possesso e le diverse azioni d’attacco costruite. Gli unici punti finiti sul tabellino sono così stati quelli messi a segno dal piede di Agniel (alla fine per lui saranno 3/4 al piede e una meta: tutti suoi i punti recchelini di oggi) dalla piazzola all’8’ e al 29’ minuto. I friulani si difendono, sono più forti in touche e sulle rolling maul ma commettono tanti errori e non sono mai davvero pericolosi. Il numero 10 bianconero fa 0/2 dalla piazzola (alla fine per lui 2/4 e un drop) e il parziale si chiude sul 6-0.

Nella ripresa il Recco per lunghissimi tratti praticamente smette di giocare: vengono a mancare i placcaggi, la touche continua ad andare male, le azioni d’attacco non si concretizzano, la mischia, dominante nel primo tempo, inizia a faticare e, anche nelle fasi di rolling maul, Udine è sempre più incisiva. Di contro e come conseguenza gli ospiti riescono a macinare un po’ di gioco e ad andare due volte a segno nel giro di pochi minuti. Al 15’ McIvor va a segno al termine di una bella azione corale e Bombonati trasforma per il 6-7, mentre al 24’ il numero 8 udinese Ursache sfrutta una dormita collettiva del Recco su un calcio di seconda, corre praticamente indisturbato a schiacciare in mezzo ai pali e la facile trasformazione di Bombonati porta il punteggio sul 6-14. A questo punto gli Squali rialzano la testa, decidono di mettersi a giocare e al 28’, al termine di una bella azione insistita, è Agniel a marcare la meta che poi trasforma per il 13-14.

A questo punto il grande nemico di entrambe le squadre è il cronometro e il risultato, tra capovolgimenti di fronte, errori e falli da tutte e due le parti ed un furioso assalto finale degli Squali che vanno vicinissimi alla meta della vittoria, rimane invariato fino ad oltre il 40’ quando Bombonati mette dentro un bel drop per il 13-17 finale. Coach Ceppolino a fine partita non può che essere amareggiato per un’altra prova sbiadita della sua squadra, oltre che per la seconda sconfitta consecutiva. L’obiettivo stagionale rimane migliorare lo score dello scorso campionato per quanto riguarda il numero di vittorie (erano state nove nel 2010/2011 e sono nove ora a cinque giornate dalla fine del campionato 2011/2012) e magari anche il piazzamento finale (un settimo posto nel 2010/2011).

La Pro Recco è ora attesa dal recupero della gara contro l’Accademia Fir di Tirrenia: si giocherà sabato 7 aprile a Livorno. I biancocelesti devono cercare di ritrovare le energie e le qualità tecniche e tattiche, sia individuali che di squadra, che sono stati in grado di mettere in mostra per ampi tratti di un campionato di livello in cui possono ancora togliersi grandi soddisfazioni.

Risultati, classifica e prossimo turno:

Risultati della diciottesima giornata di serie A1:
Rugby Banco di Brescia – Accademia Nazionale Tirrenia 28 – 22 (5-1)
M-Three San Donà – Rugby Lyons Piacenza 53 – 26 (5-0)
Med Italia Pro Recco – Udine Rugby 13 – 17 (1-4)
Fiamme Oro Roma – Rugby Grande Milano 49 – 10 (5-0)
Donelli Modena – Aeroporti di Firenze 13 – 22 (0-4)
Livorno Rugby . Franklin&Marshall Cus Verona 00 – 83 (0-5)

Classifica:
San Donà punti 73
Fiamme Oro Roma punti 69
Aeroporti di Firenze punti 58
Lyons Piacenza punti 55
Udine punti 52
Brescia punti 47
Recco punti 44
Modena punti 42
Accademia Nazionale Tirrenia punti 38
Cus Verona punti 28
Grande Rugby Milano punti 12
Livorno Rugby punti 5.

Il prossimo turno è domenica 22 aprile
Lyons Piacenza – Modena
Udine – Accademia Nazionale Tirrenia
Grande Milano – Amatori San Donà
Cus Verona – Brescia
Firenze – Recco
Livorno – Fiamme Oro Roma