Rapallo, divieto di balneazione: livelli di colibatteri quattro volte sopra la norma

Rapallo. Non comincia sotto i migliori auspici la stagione balneare a Rapallo. A cinque giorni dall’apertura ufficiale un cartellone avverte i turisti del divieto di balneazione nel Comune di Rapallo. Il provvedimento è stato firmato dal sindaco Mentore Campodonico, ed è stato necessario dopo che i controlli effettuati dall’Arpal. I tecnici hanno individuato nella zona degli ex bagni Lido una concentrazione di colibatteri di quattro volte superiore alla norma.

I cittadini ribadiscono, “Il solito posto”, sottolineando che nell’ultimo decennio le ordinanze di divieto della balneazione in quel tratto sono state decine e non sono state individuate le cause del grave inquinamento, che di fatto si propaga anche all’ intera baia rapallese.

Il Comune ha attivato otto prelievi in varie zone e domani si avranno i risultati. Le analisi fatte anche nell’alveo del torrente Boate serviranno per capire se l’inquinamento organico sicuramente dovuto a sversamenti fognari sia più o meno circoscritto. Intanto come prevede la legge, per quindici giorni i cartelli di divieto saranno visibili sulle spiagge nel ponte del primo maggio.