Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Juan Antonio coccola la Samp: “Entusiasta di questi primi mesi in blucerchiato”

Più informazioni su

Genova. Che sia Serie A o Serie B, a certi appuntamenti la Sampdoria non manca mai. Tra questi c’è l’abituale saluto ai bambini del Gaslini. Anche quest’anno i giocatori blucerchiati si sono presentati all’ospedale di Quarto con in dote decine e decine di uova di Pasqua.

“Sono molto contento di essere qua- sottolinea Juan Antonio- è bellissimo fare la propria parte per cercare di portare un po’ di serenità a questi bambini. Un applauso a questa iniziativa della società”.

Poi si passa dal sacro al profano: “Calcisticamente parlando, siamo in rimonta. I risultati sono la prova dei miglioramenti del gruppo. Quando in campo riesci a riproporre le situazioni che studi in allenamento, i punti arrivano sempre; dobbiamo proseguire su questa strada e lavorare come abbiamo sempre fatto da gennaio a questa parte”.

Il successo sulla Nocerina, complice i risultati delle concorrenti per la promozione, ha portato la Samp ha un passo dalla zona play-off. Adesso bisogna dare continuità ai risultati. A Crotone insomma, i 3 punti sono d’obbligo. “Non ho mai giocato in quello stadio – prosegue Juan Antonio- ma da quello che mi hanno raccontato i compagni ci aspetta una missione tutt’altro che agevole. Dovremo scendere in campo con la giusta mentalità e quindi con l’idea di fare nostra la partita imponendo da subito il nostro gioco. Se vogliamo raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati non possiamo fare altrimenti”.

L’ex Brescia traccia poi un bilancio di questi primi mesi in blucerchiato: “A livello personale sono entusiasta. Sono stato accolto alla grande da tutti i compagni, compagni che mi hanno sempre fatto sentire parte integrante del gruppo. Le prestazioni possono essere state più o meno buone ma ho sempre avuto la sensazione di divertirmi, merito della squadra”.

Del dualismo con Foggia, Juan Antonio non vuole nemmeno sentir parlare: “È uno dei compagni con cui vado più d’accordo. Se vogliamo raggiungere la Serie A, dobbiamo remare tutti nella stessa direzione; che giochi uno o l’altro cambia poco. Conta solo il bene della società, conta solo la Sampdoria”.

Pomeriggio al Gaslini, al mattino gli allenamenti sul verde di Bogliasco. Mister Iachini continua a insistere sul lavoro atletico-tattico dovendo però fare i conti con le assenze di Padalino e Foggia.