Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Imu, agricoltori genovesi sul piede di guerra: “Non possiamo sopportare questa batosta”

Più informazioni su

Genova. Gli agricoltori dell’entroterra genovese e levantino protestano contro l’introduzione dell’Imu, che verrà applicata anche sui fabbricati rurali, dalle stalle ai magazzini, dai fienili ai depositi. La Cia (Confederazione Italiana Agricoltori), che da tempo aveva prospettato questo pericolo, invita tutti i coltivatori a partecipare al presidio unitario che si terrà a Genova mercoledì mattina, davanti alla Prefettura.

“Con senso di responsabilità, visto che tutti dobbiamo fare sacrifici, siamo favorevoli all’introduzione dell’Imu sulla casa, ma non sui fabbricati strumentali. Questa per noi agricoltori sarebbe una vera e propria batosta, che limiterebbe in maniera rilevante le entrate, che sono già minime”. Le aziende agricole dell’entroterra sono piuttosto piccole, ma nonostante questo ben strutturate e quindi con diversi immobili strumentali, che possono essere stalle, fienili e quant’altro.

Concorda con Botto anche l’assessore all’Agricoltura del Comune di Ne e rappresentante tigullino della Cia, Marco Bertani. “Abbiamo già avuto un anno terribile dal punto di vista meteorologico e l’Imu potrebbe essere la tegola finale – spiega – un grosso problema soprattutto per le zone svantaggiate come quelle del nostro entroterra”.