Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Silp Cgil su visita Paladini: “Stanchi di essere considerati solo per rinnovo incarichi politici”

Più informazioni su

Genova. “La campagna elettorale per il nuovo sindaco genovese non è nemmeno iniziata e si è verificato quanto il SILP CGIL aveva previsto. I politici “poliziotti” si ricordano dei problemi della categoria”. Con queste parole inizia l’attacco del Silp Cgil.

Stamattina l’onorevole Paladini, ex Segretario Nazionale sindacale, attualmente in forza alla compagine capeggiata dall’onorevole Di Pietro (IDV), ha chiesto anche al SILP CGIL di partecipare ad una chiacchierata all’interno della Questura di Genova sulle problematiche degli alloggi del Comparto Sicurezza.

Il SILP CGIL ha cortesemente riferito all’onorevole, attraverso la segreteria del SAP che ospitava la riunione in Questura, che non avrebbe partecipato perché “il sindacato rappresenta una categoria che è stanca di essere considerata solo in vista del rinnovo degli incarichi politici”. Il sindacato attacca: “Sul Flop del Comune di Genova sugli alloggi del Centro Storico, dove si trovava il “collega” Anzalone mentre si decideva sulla creazione dei “fortini” in via Pré presidiati dalle famiglie del comparto sicurezza? Il disagio della categoria dovrebbe essere ascoltato sempre, solo così si potrebbe recuperare il necessario dialogo con la politica”.

Sul modello di sicurezza seguito dal Comune di Genova, il SILP si è già espresso più volte, rimarcando l’esigenza di un ridimensionamento dell’utilizzo mediatico dell’immagine delle Forze dell’ordine e in particolare dei propri famigliari.

Ils indacato Silp Cgil conclude: “L’onorevole Paladini sa benissimo come la pensiamo e sa altrettanto bene che il SILP adesso è il primo sindacato della Polizia di Stato presente nella Questura di Genova. Pertanto, coerentemente a quanto detto più volte, restiamo aperti al dialogo ma solo quello costruttivo e non solo quello di convenienza”.