Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Garante dei detenuti, Della Bianca: “Più sensato unire questa figura a quella del Difensore Civico”

Regione. “Durante la Commissione Affari Generali, Istituzionali e Nomine è stata presentata la proposta di legge per l’istituzione del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Ritengo, come evidenziato dal Sappe (sindacato autonomo polizia penitenziaria), che in un momento di crisi economica sia più sensato seguire l’esempio di alcune regioni come Lombardia e Marche che hanno unito questa figura in quella del Difensore Civico”, dichiara il consigliere regionale Raffaella Della Bianca (Gruppo Misto).

“Il numero dei detenuti presenti nelle oltre 205 carceri italiane è in flessione – dice Della Bianca – erano 66.973 il 31 gennaio scorso ed ora sono 66.632. Purtroppo in netta controtendenza è la situazione della Liguria. Qui, i detenuti presenti il 31 gennaio 2012 erano 1.710. Un mese dopo, il 29 febbraio scorso, erano 1.824 rispetto ai 1.088 posti regolamentari nelle 7 Case circondariali liguri. Sicuramente il Garante è un organo che, in ambito penitenziario, ha funzioni di tutela delle persone private o limitate della libertà personale ed è sicuramente importate. Occorre però ragionare sulle possibilità finanziarie della regione Liguria e quindi capire quale sia la strada migliore e meno dispendiosa da seguire”.

“Durante la Commissione Affari Generali, Istituzionali e Nomine – continua Della Bianca – è stata presentata la proposta di legge per l’istituzione del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Ritengo, come evidenziato dal Sappe (sindacato autonomo polizia penitenziaria), che in un momento di crisi economica sia più sensato seguire l’esempio di alcune regioni come Lombardia e Marche che hanno unito questa figura in quella del Difensore Civico. Non dimentichiamoci che una cosa simile avviene per il Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ai sensi dell’art.3 della legge regionale n.38 del 06 ottobre 2009, che in via transitoria e fino all’effettiva istituzione del Garante, vede nel Difensore Civico la figura che possiede le funzioni di garanzia e di tutela dei diritti dei minori”.