Elezioni Genova, Vinai risponde a Salvini: “La Lega pensa troppo a Roma, Genova la difendo io” - Genova 24
Politica

Elezioni Genova, Vinai risponde a Salvini: “La Lega pensa troppo a Roma, Genova la difendo io”

pierluigi vinai

Genova. Il candidato sindaco indipendente Pierluigi Vinai, sostenuto da Pld e liste civiche, replica all’europarlamentare della Lega Nord, Matteo Salvini, che lo ha accusato di sostenere un “governo di ladri”.

“All’onorevole Salvini, che per un attimo dimentica i problemi del suo partito e mi accusa di sostenere un ‘governo ladro’, dico che se vuole criticare un entusiasta di questo governo forse ha sbagliato indirizzo e che si deve rivolgere al Terzo Polo di Musso. Io, al contrario, da molto tempo difendo gli interessi dei comuni di fronte a qualsiasi governo nazionale: l’ho fatto con Prodi e Berlusconi, lo faccio senz’altro ora con Monti”.

“Si legga le mie dichiarazioni in questa campagna: quando Maroni diceva un mese fa che un accordo con il Pdl per il sindaco di Genova era un “problema romano”, io già contestavo la scellerata gestione dell’IMU da parte di Monti, che pretende di ridurre i comuni ad esattori per suo conto – prosegue Vinai – Se la Lega, con le sberle che ha preso in questi giorni, si svegliasse dal sogno di improbabili padanie a mare, si renderebbe conto che in me troverebbe un sindaco credibile, pronto a fare una vera lega di comuni, per fronteggiare non l’imperatore, ma un’Europa che non è più quella dei nostri ideali e che impone diktat che impediscono la crescita”.

“E’ tale l’involuzione in questo senso, che anche esponenti nazionali del Pdl stanno chiedendo modifiche alle direttive fiscali. Ma non ho avuto bisogno di aspettare loro per dirlo, così come non ho dovuto aspettare la meritevole iniziativa di Alfano, che ha chiesto di rendere l’IMU una tantum. Ho proposto, e i giornali l’hanno ricordato ancora oggi, che se non si sa dove prendere i soldi dell’Imu, di ridurre gli acquisti militari all’estero, che tra l’altro, non essendo infiniti i capitoli di spesa della Difesa, penalizzano Fincantieri”, conclude.