Politica

Elezioni Genova, Vinai: “Quelli che si convertono alle mie posizioni sull’Imu almeno chiedano scusa”

Genova. “Una decina di giorni fa avevo espresso la mia posizione sul fatto che, eletto Sindaco, non avrei fatto pagare ai genovesi l’IMU sulla prima casa. Sono stato accusato da Doria e dal PD (segretario Lunardon) di demagogia, da Rixi di doppiogiochismo, da Musso di irresponsabilità!”

“Oggi leggo che sulle mie posizioni ci sono Pisapia (sindaco/sponsor di Doria), il Presidente dell’Associazione dei Comuni italiani, che è un Sindaco del PD, la totalità dei Sindaci Leghisti. A parte il Sen. Musso che rimane l’unico a difendere l’applicazione dell’IMU, piú preoccupato di allinearsi sulle posizioni del Suo schieramento secondo il quale, qualunque cosa faccia, il Governo Monti fa bene, oggi partiti e candidati avversari scoprono che quello che ho detto io si puó e si deve fare”.

“Confermo che l’IMU è una tassa ingiusta e che non la faró pagare sulla prima abitazione e faró di tutto per evitare che, sulle altre proprietà, possa incidere piú della vecchia ICI”.

Pierlugi Vinai – candidato sindaco indipendente dei moderati genovesi.