Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Elezioni Chiavari, Levaggi e Boccalatte (Pdl) contro le tasse: il plauso di Confcontribuenti

Chiavari. “Una firma contro le tasse”, è l’iniziativa organizzata dall’associazione ConfContribuenti e dal movimento politico Tea Party Italia in cui si chiede a singoli candidati di tutti i partiti di impegnarsi formalmente ad abbassare la spesa pubblica, ridurre o mantenere al minimo la tassazione comunale (e quindi anche la nuova imposta IMU), e rispettare il vincolo del pareggio di bilancio.

L’iniziativa ha ottenuto il sostegno del candidato sindaco a Chiavari Roberto Levaggi (PDL), che firmerà ufficialmente il documento Sabato 21 Aprile alle 18 presso il Gran Caffè Defilla.

“Tenere le tasse al minimo è essenziale, determinante per consentire a Chiavari di tornare a prosperare economicamente -dichiara Levaggi – non servono progetti ‘imperiali’, ma il primo compito del Comune è creare le condizioni affinché il mercato abbia la libertà di produrre ricchezza”.

Chiosa il candidato al Consiglio Comunale Silvio Boccalatte (PDL), anch’egli firmatario dell’impegno: “Il vergognoso aumento della pressione fiscale e la spesa pubblica dissennata stanno opprimendo cittadini e imprese, ma è sbagliato pensare che questo sia un tema di cui debba occuparsi solo la politica nazionale.” – e aggiunge: “Il mio primo impegno come candidato al Consiglio comunale di Chiavari è proprio quello di lottare contro sprechi e alta tassazione, per contenere il più possibile la spesa pubblica e riportare la libertà economica dell’individuo al centro della vita chiavarese”.