Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Elezioni Chiavari, ecco il progetto del candidato del centrosinistra Giorgio Getto Viarengo

Chiavari. Il candidato sindaco per il centrosinistra, Giorgio Getto Viarengo, di fronte a un pubblico gremito, ha illustrato i punti salienti del suo progetto per la città. Nella sala del Cinema Mignon di via Martiri della Liberazione, insieme al Giudice Costituzionale emerito Fernanda Contri, ha parlato ai chiavaresi di cosa farà se eletto sindaco.

“Siamo la vera unica alternativa per Chiavari. L’unica lista senza ex assessori di Agostino”, ha esordito. “Ci dobbiamo impegnare per riscrive il PUC scaduto e il nuovo documento di programmazione urbanistica deve privilegiare la valorizzazione e preservazione del patrimonio paesaggistico della nostra città e scongiurare nuovi speculazioni”.

“Incentivare lo sviluppo dell’imprenditoria in città a partire dal puntuale pagamento dei creditori del comune i quali devono ricevere una cifra superiore ai dieci milioni di euro”. “Nei prossimi giorni presenteremo una carta della sicurezza in città articolata in due punti: la sicurezza contro gli incidenti e un’attenta revisione delle problematiche delle eventuali situazioni di pericolo pubblico come gli incendi e un attento progetto sulla sicurezza come prevenzione del crimine”.

“Grande spazio avrà il sociale con un occhio di riguardo per le donne, gli anziani e i giovi e una cosa che rivedremo subito sarà lo Statuto del Comune per garantire la partecipazione dei cittadina all’amministrazione della città”, ha concluso Viarengo.

Poi non ha mancata la risposta alla querela presentata nei suoi confronti dall’attuale sindaco e di nuovo candidato, Vittorio Agostino. “per quanto riguarda la querela presentata dalla parte di Agostino, non ci faremo intimidire e continueremo a tenere costantemente in primo piano la questione morale a Chiavari, la condanna che porterebbe alla commissariamento di Chiavari riguarda il sindaco e non di certo il sottoscritto. Vogliamo demolire un sistema di affaristi e ridare alla città ai chiavaresi. Se Agostino ci attacca è perché sa che siamo la vera e unica alternativa per la città”.

Oggi, dalle 15,30 Viarengo sarà alla sala Gramsci di via Costaguta 21 per discutere di “Il territorio di Chiavari. Il nostro primo bene comune. Interverranno Pietro Baldi, Fraco Olivari, Sergio Tucci, Nicola Corradi e Marco Ferrari. Moderatore Franco Elter. “Questa iniziativa – spiega Viarengo – ci permette di analizzare ed esplorare il nostro bene più importate e la risorsa definitiva per Chiavari: l’intero fronte mare ed il suo destino”

Ecco le liste in appoggio di Giorgio Getto Viarengo. ProGetto Chiavari (in ordine alfabetico e al 50% uomini e donne): Andreani Rachele; Baraldi Mattia; Bonadies Carlo Alberto detto “Betto”; Casoni Iacopo; Castelli Valentino; Correoso Escobar Rayne Esteban; Ferrara Maddalena; Galdi Valia; Gardella Marzio; Marzi Luca; Mula Mauro; Nicolini Donatella; Ratti Princi Renata; Solari Marcella; Stagi Franco; Zeppa Rita.

Lista La Sinistra per Chiavari: Ivan Repetto, Lucia Munna, Marco Bertonati, Patrizia Barbieri, Antonino Ciraolo (detto Nino), Paula Bongiorni, Pietro Cuneo (detto Pedro), Ursula Cicciarelli, Paola Claudio, Oscar Scala, Antonella Mancini, Francesco Striano, Marisa Marangone, Marco Tubino, Aurora Rondini, Stefania Siri.

Lista del Partito Democratico: Anastasia Angiuoni, Alberto Augusti, Sara Bellomo, Carmine Borelli, Pasquale “Lino” Cama, Cecilia Cereda, Franco Clemente, Giuseppina Diena, Franco “Marco” Elter, Grazia Mignone, Giulia Nitti, Maurizio Pane, Barbaro Possagnolo, Matteo Rezzoagli, Ornella Sanguineti, Alessandra Stagnaro.