Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crotone-Sampdoria e l’ombra del calcioscommesse, Iachini: “Noi pensiamo solo al campo”

Boglasco. Sampdoria miglior squadra del girone di ritorno, Sampdoria che ne viene da sette risultati utili consecutivi e l’ultima sconfitta fu immeritata sul campo della capolista, Sampdoria da gennaio squadra rinnovata, che ora gioca con voglia, entusiasmo, gambe e raziocinio tattico.

In attesa della sfida di domani sera contro il Crotone Iachini non dimentica: “Non abbiamo la bacchetta magica, per quello che è la condizione siamo a buon punto, ma noi con questa squadra abbiamo cominciato da gennaio, gli altri quanto meno sono avanti di cinque mesi”.

Se nelle ultime giornate Beppe Iachini aveva dovuto fare a meno di diversi giocatori (alcuni considerati titolarissimi), questa volta mancherebbe solo Costa, certo gli interrogativi non mancano: “Vediamo come sta Berardi, come sta Rispoli, certo Lackzo ha fatto bene ma questa non è una novità”.

Campo, tattica, condizione dei giocatori, possibile dualismo tra Pozzi e Pellè, ma è inutile negarlo, al di là di un vento che non spirava così forte a favore dei blucerchiati da più di un anno, i giri sinistri e vorticosi che stanno emergendo dal calcioscommesse non possono far altro che preoccupare l’ambiente.

Iachini, nega seccamente: “A noi non interessa nulla, noi andiamo avanti per la nostra strada come ci siamo detti dai primi giorni di gennaio, noi dobbiamo solo fare più punti possibili”. Questo dunque per quello che riguarda la squadra, ma Iachini non si è tirato indietro a una valutazione rispetto a quanto sta succedendo: “Detto da una persona come me che ha sempre conquistato tutto sul campo, mi dispiace, se c’è qualcuno che ha sbagliato deve pagare, nel rispetto dei tifosi che vengono al campo, i professionisti hanno il dovere di rispettare i tifosi, non si devono permettere di andare a pensare di fare cose del genere, figuratevi di farle davvero, se hanno sbagliato deve pagare”.

Per chiosare questo argomento non manca di ricordare quel famigerato Piacenza-Genoa in cui la squadra emiliana, pur non giocandosi nulla, non fece la vittima sacrificale e contro i rossoblù diede il 100%: “Parlate a me di queste cose? A me ancora rinfacciano l’impegno messo in campo pur quando non mi giocavo nulla”.

Punto e capo. Domani c’è il Crotone. La Samp e il suo allenatore vogliono giocarsi i loro destini sul campo.