Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Contestazione Genoa, per Albertini “tolleranza zero”: la Questura ipotizza vari reati

Più informazioni su

Genova. Secondo Demetrio Albertini, vice presidente della Federcalcio, per la protesta dei tifosi ultras genoani, avvenuta ieri allo stadio Ferraris ci vuole “tolleranza zero”. “Bisogna prendere i provvedimenti giusti e in tempi rapidi. Credo che nessuno vorrebbe mai vedere una cosa del genere e credo che abbiamo i mezzi per far rispettare le regole”:

Intanto la Questura di Genova non ha ancora circoscritto con esattezza i tipi di reato che gli ultras del Genoa hanno commesso al Ferraris. “Prima vogliamo ricostruire nel dettaglio quanto è successo” ha detto il questore, Massimo Mazza. Tuttavia, anche alla luce del fatto che uno steward è stato portato in ospedale per essere medicato, é verosimile che scattino i reati di violenza, interruzione di manifestazione pubblica, atti vandalici, lancio di oggetti pericolosi, danneggiamenti. E altro.

“A quanto finora abbiamo potuto appurare – ha spiegato il questore Mazza – i fatti si sono svolti con l’irruzione dalla curva al settore dei distinti. Per fare i ‘tifosi’ questo devono aver danneggiato qualche cancello. Comunque sappiamo che uno steward ha dovuto essere portato in ospedale per essere medicato”.
Dunque, se sarà accertato che sono stati i “tifosi” a ferirlo, scatterà certamente la denuncia per violenza. Anche se non sarà facile identificare i diretti responsabili. La Digos sta anche cercando di accertare se vi siano le condizioni per far scattare il reato di atti intimidatori, atti vandalici, violenza.

“Sapevamo che questa poteva essere una partita a rischio, ci era stata segnalata come tale dall’ Osservatorio, dunque ci siamo preparati di conseguenza – ha detto Mazza -. Non sappiamo ancora come si siano svolti esattamente i fatti. Ma una cosa è certa: la situazione per quanto riguarda la sicurezza e l’incolumità delle persone è stata gestita con tempestività ed equilibrio, e da questo punto di vista siamo molto soddisfatti”.